Edhel, ecco il trailer del film debutto del giovane regista Marco Renda

Vi presentiamo Edhel, lungometraggio d’esordio del giovane regista napoletano Marco Renda. Il film, applaudito dal Giffoni Film Festival e pluripremiato ai Los Angeles Film Awards, è un commovente invito ad apprezzare la bellezza della diversità.

Un film pluripremiato realizzato in 18 giorni

Edhel, lungometraggio d’esordio del giovane regista napoletano Marco Renda, è un piccolo gioiello realizzato in soli 18 giorni di riprese e con un budget assolutamente minimo. Nonostante questo, il film ha superato ogni aspettativa, catalizzando l’attenzione del pubblico e della critica e superando produzioni a sei zeri alla 47° edizione del Giffoni Film Festival, dove ha conquistato il secondo posto tra gli applausi dei piccoli giurati. Non solo: tra i vari festival a cui ha partecipato, la pellicola ha fatto incetta di premi agli ultimi Los Angeles Film Awards, vincendo nelle categorie miglior film, miglior regia, miglior film indipendente e miglior cast. Ecco il poster ufficiale!

Edhel - poster

Edhel, la magia di essere se stessi

Edhel è una bambina nata con una malformazione del padiglione auricolare che fa apparire le sue orecchie “a punta”. Fragile e appena uscita da un lutto gravissimo, la ragazzina deve affrontare lo sguardo spesso intollerante e discriminatorio dei suoi coetanei e questo la porta a chiudersi in se stessa evitando qualsiasi rapporto umano. Anche con la madre le cose non vanno meglio, perché la donna insiste per far operare la figlia, vedendo in quel difetto la sola cosa che la separa da una “normalità” convenzionale. Sarà l’incontro con Silvano a cambiare le cose, il curioso bidello della scuola che convince la ragazzina che le sue orecchie siano un chiaro segno di appartenenza alla nobile stirpe degli elfi. Da quel momento in poi, Edhel inizierà a credere nella magia di poter essere finalmente se stessa.

Edhel
La giovanissima protagonista di Edhel, Gaia Forte

L’importanza della fantasia

Edhel, che nella lingua immaginaria di Tolkien (celebre scrittore che ha ispirato la saga cinematografica de Il Signore degli Anelli) vuol dire proprio elfo, è un accorato atto di denuncia contro la pericolosa ignoranza di chi discrimina ciò che non riesce a capire, di chi non vuol vedere la bellezza in ogni singola individualità. Davanti all’intolleranza e alla paura del diverso, la fantasia può rappresentare uno spazio di conforto dove ritrovare il coraggio di essere liberi. In un mondo dove l’omologazione detta regola e dove amare se stessi costituisce un atto rivoluzionario, Edhel è una storia delicata e coraggiosa che ci fa riflettere sul senso della diversità ma anche sull’importanza della fantasia come argine al dolore e come atto di autodeterminazione.

Edhel
Nicolò Ernesto Alaimo nei panni di Silvano

Dettagli, cast, produzione

Il film è diretto da Marco Renda ed è una produzione Vinians Production. Nel cast troviamo interpreti formidabili come Roberta Mattei, Mariano Rigillo, Fioretta Mari, Pietro De Silva, Gianluca Gobbi e ancora Lidia Vitale, Gianni Rosato e Silvia Siravo, Claudia Mancinelli, Paola Lavini, Carlo Carulli, Margherita Paoluzi, Ivano Conte e Davide Fagioli accanto alle sorprendenti giovani promesse Gaia Forte (Edhel), Nicolò Ernesto Alaimo (Silvano), Camilla Rinaldi e Christian Borromeo. Strepitosa voce narrante di Cristiana Lionello. In uscita nelle sale il 25 Gennaio.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here