Rule the World, la recensione del greatest hits dei Tears for Fears

Tears for Fears - Rule the World

Con l’album Rule the World, tornano in auge i Tears for Fears: 16 tracce, tra cui i due inediti I Love You but I’m Lost e Stay, di cui sentivamo davvero il bisogno.

Back to the ’80’s

Rule the World: se gli anni ’80 ci hanno regalato qualcosa di musicalmente valido, lo dobbiamo anche a band come i Tears for Fears che nell’arco del decennio più patinato del ‘900 (e comunque continuano ancora oggi), hanno fatto si che la pop music prendesse una svolta musicale slegata dalla semplice hit radiofonica. Il duo Orzabal/Smith ha dato vita a pagine indimenticabili di storia, costruendo uno stile riconoscibile a metà tra new wave e rock, impreziosendo l’universo musicale degli anni ’80 di uno stile raffinato e allo stesso tempo dal forte impatto, esibendo nella costruzione dei propri album (tra cui gli imperdibili The Hurthing e Songs From The Big Chair) una ricerca lirico/musicale che, tra i colleghi del decennio, ha avuto pochi eguali.

Tears for Fears - Rule The World
I Tears for Fears in uno scatto recente

Hit indimenticabili

Chi di voi non ha mai ascoltato un brano come Mad World? Nessuno, esatto, perchè le hit dei Tears for Fears sono entrate nell’immaginario collettivo non solo dei giovani di trent’anni fa, ma continuano (grazie anche all’ampio uso in ambito cinematografico perpetrato nell’ultimo decennio) a incantare le nuove generazioni: da Everybody Wants to Rule the World (tra i brani più celebri, vera “road song” della band) a Shout (un brano incredibile che vive tra battiti elettrici ed epica cavalleresca), senza dimenticare Change e Pale Shelter. Rule The World contiene due inediti: il nuovo singolo I Love You but I’m Lost, un brano elettro-pop che strizza molto l’occhio alle nuove generazioni, e Stay, una ballad acustica in chiave pop sulla falsa riga delle prime composizioni di Orzabal, avvolta da un’aria a tratti cupi e tenuta in vita (nella parte centrale) da una rullata elettronica..

Un’antologia necessaria ai giorni nostri non solo per celebrare una band troppo spesso dimenticata e rivoluzionaria (nel campo new wave) come poche, ma per dimostrare (semmai ce ne fosse bisogno) che la musica, quella vera, continua a vivere anche ai giorni nostri.

Rule the World, greatest hits dei Tears for Fears, è uscito il 10 novembre 2017 su etichetta Virgin Records, distribuito dalla Emi.

VOTO:

 

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui