Il paradiso del pavone, recensione: presentato a Venezia 78, la famiglia distopica secondo Laura Bispuri

Alba Rohrwacher, Carlo Cerciello, Leonardo Lidi, Fabrizio Ferracane, Carolina Michelangeli, Dominique Sanda, Yile Yara Vianello e Maya Sansa - l paradiso del pavone
Alba Rohrwacher, Carlo Cerciello, Leonardo Lidi, Fabrizio Ferracane, Carolina Michelangeli, Dominique Sanda, Yile Yara Vianello e Maya Sansa - l paradiso del pavone

La nostra recensione de Il paradiso del pavone, film diretto da Laura Bispuri con Alba Rohrwacher, Fabrizio Ferracane, Dominique Sanda e Maya Sansa, presentato a Venezia 78

Il compleanno di Nena

Nena (Dominique Sanda) riunisce la famiglia per festeggiare il suo compleanno. Piano piano arrivano tutti: il marito Umberto (Carlo Cerciello), il figlio Vito (Leonardo Lidi) con la futura moglie Adelina (Alba Rohrwacher) e la piccola Alma (Carolina Michelangeli), l’altra figlia Caterina (Maya Sansa) con l’ex marito Manfredi (Fabrizio Ferracane) e la sua nuova fidanzata incinta Joana (Tihana Lazović), la cugina Isabella (Yile Yara Vianello), infine la domestica Lucia (Maddalena Crippa) con sua figlia Grazia (Ludovica Alvazzi Del Frate).

E poi c’è Paco, il pavone di Alma, che si innamora di una colomba dipinta in un quadro e poi rivista sulla ringhiera del terrazzo. Un amore impossibile che costringe l’elegante animale a mettere in discussione la sua stessa natura. Proprio come dovrà fare quella famiglia, legata da sentimenti non sempre sani.

Il topos della famiglia distopica

Il paradiso del pavone affronta un topos indagato spesso dalla settima arte, ovvero quello della famiglia distopica. È chiaro sin dalle prime battute che la riunione familiare cui si sta per assistere non sarà caratterizzata da una perfetta armonia. Al contrario, i commensali si siedono a tavola l’uno accanto all’altro ma continuano ad apparire quasi degli estranei. Nena, algida pur nella fragilità dei suoi anni, è tutto fuorché una dolce e anziana matriarca. Il senso di disagio è tangibile, così come la presenza di numerosi segreti.

Carlo Cerciello, Leonardo Lidi, Alba Rohrwacher, Carolina Michelangeli, Dominique Sanda, Yile Yara Vianello e Ludovica Alvazzi Del Frate - l paradiso del pavone
Carlo Cerciello, Leonardo Lidi, Alba Rohrwacher, Carolina Michelangeli, Dominique Sanda, Yile Yara Vianello e Ludovica Alvazzi Del Frate – l paradiso del pavone

Una vita di segreti

Lo spettatore viene messo al corrente di quei segreti molto prima dei personaggi. Per loro, la verità viene nascosta come la polvere sotto ad un tappeto. La sensazione del “non detto” aleggia nella sala da pranzo, pervasa da un’atmosfera che tutto è fuorché di festa. La regista Laura Bispuri ha definito il suo film “un piccolo viaggio nell’intimità e nell’autenticità degli esseri umani: un film su una famiglia allargata in cui tutti si parlano ma nessuno si ascolta davvero. Finché un evento inaspettato costringe i protagonisti a guardarsi negli occhi e a svelarsi per ciò che sono”.

La complessità dei rapporti umani

Il paradiso del pavone racconta una storia carica di sentimenti difficili da esprimere, cercando di far riflettere sulla complessità dei rapporti umani e sulla costante ricerca di vari tipi d’amore. Nel farlo si avvale di un buon cast in cui spicca un’affascinante Maya Sansa. Peccato rivedere Alba Rohrwacher nel suo solito ruolo, ovvero quello della donna scialba con la voce tremula, insicura, che nessuno noterebbe mai. Forse per l’interprete è giunto il momento di mettersi alla prova con personaggi diversi, che le permettano di mostrare altri lati della sua recitazione. Bene invece le giovani Yile Yara Vianello e Ludovica Alvazzi Del Frate, protagoniste di scambi interessanti. Buono anche il finale, in cui le conclusioni vengono lasciate alle immagini: le parole non servono, qualcosa è cambiato e la Bispuri riesce a mostrarlo senza aggiungere nulla di superfluo.

Il paradiso del pavone, presentato alla 78ª Mostra del Cinema di Venezia, è distribuito al cinema da Nexo Digital, in collaborazione con FICE, e arriva nelle sale il 16 giugno. Diretto da Laura Bispuri, il cast è formato da Dominique Sanda, Carlo Cerciello, Leonardo Lidi, Alba Rohrwacher, Carolina Michelangeli, Maya Sansa, Fabrizio Ferracane, Tihana Lazović, Yile Yara Vianello, Maddalena Crippa e Ludovica Alvazzi Del Frate.

VOTO:
3 stelle

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui