Festival Inventaria 2020 – La festa del teatro off: il programma completo

Festival Inventaria 2020 - La festa del teatro off: il programma completo

Festival Inventaria – La festa del teatro off organizzato dalla compagnia DoveComeQuando si reinventa dopo il Covid-19: il programma delle 9 serate, dal 9 al 18 ottobre 2020

Giunto alla sua decima edizione, il Festival Inventaria – La festa del teatro off, organizzato dalla compagnia DoveComeQuando, si reinventa per ripartire in condizioni inedite per il teatro e l’Italia ed eccezionalmente si trova ad aprire la stagione del teatro off capitolino.

Sei proposte in concorso, il debutto del nuovo spettacolo di DoveComeQuando e un ironico concerto-spettacolo in chiusura caratterizzano questa edizione compatta, ribattezzata Re-Inventaria, ma come sempre votata alla drammaturgia contemporanea e alla pluralità dei linguaggi: teatro sperimentale, civile, drammatico, ironico, dell’assurdo, poetico, musicale e stand-up racchiusi in 9 serate di programmazione tanto fitta quanto variegata.

Per il decimo anno consecutivo (Re-)Inventaria si conferma un festival totalmente indipendente, autofinanziato e sostenibile. A ospitare il festival, nel rispetto delle misure sanitarie prescritte, sono Carrozzerie n.o.t e Teatro Trastevere. Oggi più che mai, partecipare, in sicurezza, a un evento dal vivo rappresenta un regalo che si sceglie di fare a se stessi. La fruizione dal vivo si fa esperienza. La prossimità degli animi, comunità. La semplicità, spettacolo interiore. Questa è la piccola, irripetibile bellezza del teatro off.”

Pietro Dattola – direttore artistico

Cascando! | Dovecomequando - scritto e diretto da Pietro Dattola con Flavia Germana de Lipsis
Cascando! | Dovecomequando – scritto e diretto da Pietro Dattola con Flavia Germana de Lipsis

IL PROGRAMMA

(Cliccare sulla data per raggiungere la scheda completa dello spettacolo)

9 – 10 ottobre
Cascando! | Dovecomequando Compagnia
prima nazionale | fuori concorso
scritto e diretto da Pietro Dattola con Flavia Germana de Lipsis
Bisogna mettere un punto. Bisogna che le cose finiscano. Si chiama coraggio.

11 ottobre
Paternoster | Collettivo Est Teatro
in concorso
scritto e diretto da Beatrice Mitruccio con Ludovico Cinalli, Paolo V. Perrone
musiche Matteo Tarragoni, Giovanni Zappacosta 
È meglio morire di fame o morire avvelenati? Cos’è più dignitoso?
Spettacolo finalista Dominio Pubblico 2020
Spettacolo finalista Vuoti d’Aria 2020

13 ottobre
Ostinata passione | Malalingua
prima romana | in concorso
di e con Marianna de Pinto supervisione artistica Marco Grossi
Sono nata in Puglia nella sera del 31 luglio dell’infido 1927 e mi circondano secoli di fuoco.

14 ottobre
Monologo di donna con salsiccia | Giulia Cerruti Crack24
prima romana | in concorso
di e con Giulia Cerruti scenografia Elena Massola tecnica Ermanno Marini 
Un tema visto e rivisto, quello della Morte, anche sgradevole se vogliamo, che però non passa mai di moda. Come i mocassini.
Finalista al premio Attori DOC – Luigi Vannucchi
Finalista al bando Luna Crescente

15 ottobre
Oggi sposo | Matteo Cirillo
in concorso
di e con Matteo Cirillo regia Duilio Paciello
Quando vieni lasciato puoi sempre contare sui tuoi migliori: Tavernello, Xanax e Dott.Petrella Premio Traiano (V ed.) Miglior spettacolo e miglior attore
Premio della Città di Leonforte Miglior attore
Tac_Theatre and Cinema – Miglior spettacolo

16 ottobre
Come sto | Batisfera Teatro
in concorso
scritto e diretto da Angelo Trofa con Valentina Fadda e Angelo Trofa
“Non me ne frega niente di sapere come stai… Ma come stai?”
Spettacolo vincitore del Pitch Contest di Sardegna Teatro 2017
Selezionato Fringe Festival Torino 2017
Selezionato Fringe Festival Roma 2020

17 ottobre
Filo d’erba | Villari/Profita
in concorso
di e con Cinzia Villari, Lorenzo Profita sonorizzazione Cristiano D’Alieso
Erba non è più un luogo come un altro e il cortile di via Diaz è un luogo congelato nel tempo.

18 ottobre
Pöesiëkanzǿnī | Ivan Talarico
fuori concorso
Ivan Talarico scrive poesie e canzoni. Questo lo rende colpevole.
Difficile dormire di notte con questa colpa, così il sonno della ragione genera reading.
Poesie e canzoni sono a disposizione del pubblico, possono essere montate, smontare, rimontate,  capite, dimenticate, assemblate, personalizzate e condivise.

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui