Sanremo 2018: Ermal Meta e Fabrizio Moro reintegrati, ecco la sentenza

Sanremo 2018 - Ermal Meta e Fabrizio Moro in gara

La Rai ha dichiarato che il brano Non mi avete fatto niente di Ermal Meta e Fabrizio Moro può tornare in gara non violando il regolamento. Ecco la “sentenza” emessa oggi.

Ermal Meta e Fabrizio Moro sono stati reintegrati tra i 20 Campioni in gara al Festival di Sanremo 2018. La decisione è stata presa dopo che ieri il duo di cantautori era stato sospeso per presunta violazione del regolamento, in attesa di ulteriori accertamenti, e al loro posto si era esibito Renzo Rubino. Questo quanto comunicato dalla RAI:

A seguito delle valutazioni tecniche effettuate, Rai ritiene che non si debba escludere dalla gara la canzone interpretata da Ermal Meta e Fabrizio Moro dal titolo “Non mi avete fatto niente” in quanto conforme al requisito di novità previsto dal Regolamento di Sanremo già a far data dall’anno 2013. In base al Regolamento, infatti, è considerata nuova la canzone che, nell’insieme della sua composizione o nella sola parte musicale o nel solo testo letterario, non sia già stata pubblicata o fruita, anche gratuitamente, da un pubblico presente o lontano o eseguita o interpretata dal vivo alla presenza di pubblico presente o lontano. Inoltre il Regolamento consente l’utilizzo di stralci di canzoni già edite nei limiti di un terzo della canzone nuova. Il brano “Non mi avete fatto niente” contiene stralci del brano “Silenzio” in misura inferiore al terzo della sua durata complessiva. Pertanto la circostanza che il brano “Silenzio” sia stato pubblicamente già fruito non inficia la novità della canzone in gara. Riassumiamo, per trasparenza, gli esiti dell’analisi tecnica che hanno portato alla decisione. Sebbene i ritornelli delle due canzoni siano parzialmente sovrapponibili nella musica e nel testo, i due brani hanno stesure, durata, testi e melodie diverse. Inoltre nel brano “Non mi avete fatto niente” la somma degli stralci utilizzati non supera i 1’03” secondi su una durata totale del brano stesso di 3’24” e pertanto è inferiore al terzo dell’intero brano. Le due canzoni, dunque, pur presentando analogie per una frase musicale e testuale, non sono “la stessa canzone”: la canzone “Non mi avete fatto niente” è nuova e resta in gara.

Ermal Meta e Fabrizio Moro si esibiranno quindi regolarmente stasera. Ma che scenario si aprirà dopo questa “sentenza” che indubbiamente farà giurisprudenza anche in futuro? Può diventare un precedente molto pericoloso. Intanto vi proponiamo, ancora una volta, le due canzoni a confronto.

[KGVID]https://www.spettacolo.eu/wp-content/uploads/2018/02/2779775-plagio22mp4.mp4[/KGVID]

 

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui