Proiezioni speciali con concerto: a Milano La Mélodie di Rachim Hami

 

Officine UBU, in collaborazione con SONG onlus – Sistema in Lombardia, organizza due proiezioni speciali del film La Mélodie precedute da un vivace momento musicale a cura dei giovani musicisti del “Sistema in Lombardia”.

Saranno 15 giovani musicisti dai 10 ai 14 anni, guidati dal maestro Carlo Taffuri, a introdurre le proiezioni con il Concerto per archi in Re minore RV127 di Vivaldi e brani dal repertorio giovanile. Di seguito le date degli eventi:

Giovedì 26 aprile alle ore 20.00 – presso Anteo Palazzo del Cinema – p.za XXV Aprile 8 – Milano

 Venerdì 27 aprile alle ore 19.15 presso la Multisala Eliseo di via Torino 64 – Milano

Sono inoltre state attivate delle convenzioni tra i cinema Anteo ed Eliseo e le scuole di musica SONG – Sistema in Lombardia, Fondazione Verdi, Associazione E’ musica nuova, Civica Scuola di Musica Fondazione Abbado, Conservatorio e Accademia della Scala che consentiranno agli studenti di musica di acquistare dal lunedì al venerdì, festivi esclusi, i biglietti a prezzo ridotto.

In La Mélodie la musica è la protagonista, valorizzata come strumento di elevazione, integrazione e riscatto sociale e la pratica musicale collettiva diventa mezzo educativo fondamentale. Sono proprio questi i capisaldi di SONG onlus, che promuove nei suoi “Nuclei” un progetto di inclusione attraverso la musica basato sul dirompente modello di “El Sistema” ideato da José Antonio Abreu in Venezuela e oggi valorizzato in tutto il mondo.

Sinossi

Simon, un famoso musicista ormai disilluso, viene incaricato dell’insegnamento del violino in una scuola di classi multietniche alle porte di Parigi per favorire l’aggregazione fra studenti. I suoi metodi d’insegnamento rigidi non facilitano il rapporto con alcuni allievi problematici. Tra loro c’è Arnold, un timido studente affascinato dal violino che scopre di avere una forte predisposizione per lo strumento. Grazie al talento di Arnold e all’incoraggiante energia della sua classe, Simon riscopre a poco a poco le gioie della musica. Riuscirà a ritrovare l’energia necessaria per ottenere la fiducia degli allievi e mantenere la promessa di portare la classe a esibirsi al saggio finale alla Filarmonica di Parigi?

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui