Addio a Carl Reiner, leggenda di Hollywood e recordman di Emmy vinti

Carl Reiner

È morto a 98 anni Carl Reiner, leggenda di Hollywood, recordman di Emmy Award vinti, autore del celebre The Dick Van Dyke Show, regista di commedie di successo e attore in 100 tra serie tv e film come Ocean’s Eleven

È morto Carl Reiner, scrittore, produttore, regista e attore, che faceva parte del leggendario team di Sid Caesar ed ha continuato come autore del celebre The Dick Van Dyke Show e a dirigere numerosi film di successo. Aveva 98 anni ed è morto per cause naturali lunedì sera nella sua casa di Beverly Hills, come ha confermato la sua assistente Judy Nagy a Variety.

Carl Reiner, padre del regista e attivista Rob Reiner, è la persona che ha vinto più premi nella storia degli Emmy Award, ben nove, di cui cinque consecutivi come autore del The Dick Van Dyke Show tra il 1962 e il 1966. Tra i suoi film più famosi come regista ci sono Bentornato, Dio! (1977) con George Burns e Donald Pleasence, nel 1977; ben quattro con Steve Martin, Lo straccione (1979), Il mistero del cadavere scomparso (1982), Ho perso la testa per un cervello (1983), Ho sposato un fantasma (1984), oltre alla parodia Fatal Instinct (1993) con Armand Assante e Sean Young (in cui interpretava anche il giudice del processo).

Reiner è stato anche un volto popolare, con ben 100 interpretazioni tra serie tv e film, a partire da metà anni ’50 fino all’ultimo: è stato ad esempio Saul Bloom, uno dei componenti della banda criminale della trilogia di Ocean’s Eleven. Tante volte guest star come in Innamorati pazzi, che gli valse il nono Emmy vinto nel 1995,  e ruoli ricorrenti in serie come Una mamma quasi perfetta e Due uomini e mezzo, mentre come doppiatore ha partecipato anche a I Griffin, American Dad, King of the Hill e Toy Story 4.

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui