Il cappello di carta di Gianni Clementi in scena al Teatro Marconi

Il cappello di carta - cast
(foto di Valerio Faccini)

Dall’8 al 18 novembre è in scena presso il Teatro Marconi Il cappello di carta di Gianni Clementi, uno degli autori contemporanei più apprezzati del momento. Dirige Felice Della Corte.

Dopo il successo della scorsa stagione torna uno dei testi più rappresentati di Gianni Clementi: Il cappello di carta. A dirigerlo dall’8 al 18 novembre è Felice Della Corte che porta nel suo teatro di Roma, il Marconi, il lavoro di uno degli autori contemporanei più apprezzati e rappresentati del momento. In scena Stefania Graniero, Fabrizio Pallotta, Simona Mancini, Armando Puccio, Marco Pratesi, Daniele Locci, Valeria Spada. Il cappello di carta è una commedia ambientata a Roma nel luglio del 1943 e racconta la storia di un’umile famiglia operaia. Protagonisti della vicenda sono Leone, un semplice muratore che deve quotidianamente combattere con l’anziano padre Carlo, un nonno autoritario e un po’ svanito, la moglie Camilla che non sopporta più le stranezze del vecchio, la sorella Anna, vedova e in cerca di sistemazione, il figlio Candido che di sporcarsi con la calce non ne vuole sapere, la figlia Bianca alle prese con la stagione dell’amore ed il suo pretendente Remo.

Il cappello di carta - cast
Una scena della rappresentazione (foto di Valerio Faccini)

Le tipiche dinamiche familiari, i piccoli drammi quotidiani, i sogni e gli screzi si trasformano in battute esilaranti. È la romanità con la sua schiettezza, la sua indolenza e la dissacrante ironia a farla da padrona. Clementi sa intrecciare in maniera magistrale la piccola storia di questa famiglia con la storia con la esse maiuscola. I nostri protagonisti si troveranno, così, ad affrontare la guerra, il bombardamento di San Lorenzo, il mercato nero, la fame senza perdere mai il sorriso. I veri protagonisti de Il cappello di carta sono i sentimenti. Una commedia di grande umanità che, tra spunti di riflessione e commozione, regala tante risate. Per ulteriori informazioni su orari e biglietti, vi rimandiamo al sito ufficiale del teatro.

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui