Drusilla Foer, intervista Venere nemica: la mia personale Amore e Psiche

Ecco la nostra video intervista a Drusilla Foer che ci ha parlato, insieme ad Elena Talenti, del suo nuovo spettacolo Venere nemica, del teatro, della tv, del Coronavirus e del suo nuovo progetto musicale

Vi presentiamo la nostra video intervista esclusiva a Drusilla Foer, con la partecipazione di Elena Talenti, protagonista del suo spettacolo Venere nemica. La poliedrica artista ci ha raccontato la sua ormai stanca dea e la favola di Amore e Psiche al centro dello spettacolo, oltre al Coronavirus, al suo progetto musicale e molto altro, sempre con la solita ironia ed arguzia. Venere nemica è in scena al Teatro Garbatella di Roma fino al 1° marzo.

Sinossi

Dopo il successo di Eleganzissima (guarda la nostra video intervista), il recital che per primo ha fatto conoscere al pubblico teatrale il suo talento ironico e sagace, l’iconica Signora dallo stile unico Drusilla Foer porta ora in scena la sua seconda prova autorale, Venere Nemica, un testo ispirato alla favola di Apuleio Amore e Psiche, riletta in modo croccante, divertente, commovente, a tratti tragico, che tocca temi antichi e attuali, come la competizione suocera/nuora, la bellezza che sfiorisce, la possessività materna, il conflitto secolare fra uomini e dei. Gli archetipi affrontati nel testo si rivelano di un’attualità disarmante, resa ancora più evidente dal trasparire della personalità spiccata dell’interprete, nel ruolo della Dea, ora vivente fra gli umani mortali, assistita da una ineccepibile Elena Talenti nelle vesti di una solerte quanto inflessibile cameriera.

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui