Donald Sutherland si unisce al cast di The Burnt Orange Heresy, film ambientato nell’Italia degli anni settanta

Donald Sutherland

Donald Sutherland entra a far parte del cast di The Burnt Orange Heresy, ultimo film del regista italiano Giuseppe Capotondi. Thriller noir sul mondo dell’arte ambientato sul lago di Como nell’Italia degli anni settanta.

Donald Sutherland si è unito al cast di The Burnt Orange Heresy, il nuovo film dell’italiano Giuseppe Capotondi, regista de La doppia ora, a ufficializzare la notizia è stato l’Hollywood Reporter. L’attore, recentemente visto nella saga The Hunger Games e nella miniserie tv Trust nei panni di Paul Getty, interpreterà un pittore recluso che attrae l’attenzione di alcuni potenziali ladri, nel cast anche Claes Bang (The Square), Elizabeth Debicki (The Night Manager, Peter Rabbit) e il cantante Mick Jagger. Il thriller, tratto dal romanzo di Charles Willeford Il quadro eretico, è ambientato nell’Italia del 1970 e segue le vicende dell’affascinante critico d’arte James Figueras (Bang) e della splendida Berenice Hollis (Debicki), due novelli amanti ospiti dell’opulenta tenuta sul lago di Como del collezionista e mercante d’arte inglese Joseph Cassidy (Jagger), che promette di rivoluzionare la carriera del giovane critico, solo se i due ruberanno il nuovo capolavoro del pittore Debney (Sutherland). A produrre il film saranno William Horberg (Il Cacciatore di AquiloniIl Talento di Mr. Ripley), insieme a David Lancaster (WhiplashEye in the Sky) e a David Zander (Spring Breakers), le riprese sono iniziate la scorsa settimana proprio sul lago di Como.

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui