XF 2021, conferenza stampa: la giuria, stop alle categorie, le auditions

XF 2021 - La giuria

Al via domani sera la nuova edizione di X Factor Italia con la giuria confermata, Ludovico Tersigni alla conduzione, l’abolizione delle quattro categorie e tante altre novità

X Factor 2021 si presenta ai nastri di partenza con molte novità e una importante conferma, a comporre un’edizione che sarà davvero inedita. Non ci sono più le quattro categorie ma ogni giudice potrà scegliere chi avere tra band e singoli, essi siano donne, under o over. Quest’anno, lo show di Sky prodotto da Fremantle cambia tutto, a partire dal suo nuovo frontman, Ludovico Tersigni, tra i protagonisti di Skam Italia – vero fenomeno generazionale che ha rivoluzionato il genere delle teen series – e grande appassionato di musica: oltre a conoscerla e ad ascoltarla, suona il basso e la chitarra e ha una band. X Factor 2021 – atteso a partire dal 16 settembre su Sky e NOW, con la prima puntata in simulcast su TV8 – ritrova poi l’amatissima giuria protagonista della precedente edizione: saranno ancora EmmaHell RatonManuel AgnelliMika a sedere al tavolo dei giudici, ma il loro compito quest’anno sarà decisamente rinnovato.

L’altra grande novità di quest’anno è infatti nel cuore del meccanismo del programma, con l’abolizione della suddivisione in categorie tradizionali. X Factor Italia è la edizione prima al mondo a dire addio alla storica divisione per categorie di sesso, età e formazione musicale (i singoli e le band). La modalità di assegnazione e scelta dei 12 finalisti sarà incentrata esclusivamente sulla proposta musicale e sulla progettualità artistica, quindi i 4 giudici rimarranno mentori di squadre eterogenee come non mai, composte sia da solisti che da band.

Nella conferenza stampa di presentazione è intervenuta Antonella D’Errico della produzione di Sky Uno: «Siamo molti fieri di ripartire con questa nuova edizione. Per Sky rappresenta la contemporaneità che racconta e la ricerca del talento nei concorrenti. La giuria e il nuovo conduttore incarnano la cifra di questa nostra scommessa continua del talento. La fluidità, l’apertura che proponiamo può essere anche occasione di dialogo tra genitori e adolescenti attraverso la visione del programma. Dopo la stagione unica dello scorso anno causa Covid andava riproposta la stessa giuria e siamo felici che sia così.».

Nuovo conduttore, Ludovico Tersigni alla prima esperienza televisiva: «La componente aspirazionale è importante. Il conduttore in italiano significa tante cose, devo raccogliere l’energia e trasmetterla al pubblico. Spero di riuscirci». Manuel Agnelli parla del cambiamento che il talent è in grado di apportare al mercato discografico: «Nella scorsa edizione abbiamo assistito al ritorno della musica suonata, della chitarra. L’epopea dei Maneskin rappresenta per i giovani una novità, per noi un ritorno. X Factor sta alimentando il cambiamento, è un’occasione d’oro per fare questo tipo di racconto e percorso artistico. Nel programma non passa mai però c’è tanto lavoro dietro, le discussioni non sono solo legata alla vanità di certe posizioni ma tutte dettate al futuro potenziale di determinati artisti. L’apertura mentale musicale è interessante, c’è poca consapevolezza, se c’è scorrettezza c’è anche novità. La musica rappresenta sempre la società, sarà un bel quadro sul presente dei giovani».

Parentesi musicale e testuale, il riflesso della pandemia si sente e la parola d’ordine è contaminazione: «La contaminazione musicale è organica, cruda, spontanea. Non salire sul palco in questi due anni ha pesato ma ha reso più genuina la performance di molti. Elettronica, indie, rock. Abbiamo respirato un’aria più libera, abbiamo vissuto questa prima parte delle audizioni in maniera più divertente e meno fredda. I live avranno il pubblico a seconda dei protocolli del momento mentre per le audizioni abbiamo puntato sulla loro assenza per rendere l’atmosfera più intima. La fotografia dei testi fa emergere il fatto di essere attoniti di fronte alla pandemia, vivere la difficoltà del momento in un età legata alla scuola li ha fatti sentire provati. La scrittura ha tanti colori ma dentro questa profonda cicatrice».

Emma, Hell Raton, Manuel Agnelli, Mika affronteranno questa sfida in modo nuovo, potendo raccontare la propria visione della musica senza porre su se stessi e sui propri cantanti alcun limite. Sarà, per loro, l’occasione di lavorare in maniera più forte che mai sui progetti musicali portati sul palco dagli artisti in gara. La musica sarà rappresentata tutta, in maniera sempre più ampia, fluida e variegata: oltrepassando ogni etichetta che preesiste al talento, la gara tra i quattro giudici e i componenti delle rispettive squadre sarà diretta e accesissima. Per i giudici, una sola regola fissa nella scelta dei 3 membri della propria squadra: ognuno di loro dovrà portare con sé ai Live almeno un solista e almeno una band.

Per X Factor, programma da sempre contemporaneo, sintonizzato sul suo tempo, che ha costantemente cercato di accordarsi all’urgenza espressiva e artistica delle nuove generazioni, si tratta di un cambiamento radicale ma anche naturale. Il percorso è quello già tracciato lo scorso anno, quando ai brani inediti è stato dedicato uno spazio rilevante come mai prima di allora. Come as you are, come recita il claim di quest’anno: questa urgenza espressiva e artistica dei ragazzi spinge X Factor 2021 ad accendere ancor di più i riflettori su una necessità da sempre insita nella filosofia del programma, sopra e sotto il palco, ossia la libertà di genere, l’assenza di etichette, il superamento dei confini.

Giovedì 16 settembre alle 21.15 su Sky Uno (canale 108, digitale terrestre canale 455), sempre disponibile on demand, visibile su Sky Go e in streaming su NOW, arriverà la prima puntata delle selezioni di X Factor 2021. L’esordio di questa edizione sarà in simulcast su TV8 (al tasto 8 del telecomando), mentre dalla seconda puntata in chiaro X Factor 2021 andrà ogni mercoledì in prima serata. Le selezioni saranno divise nelle tre classiche fasi che gli artisti dovranno superare per poter arrivare sull’ambitissimo palco dei Live: le prime tre puntate di Audizioni; due serate con i Bootcamp e il temuto momento delle sedie; e l’ultimo appuntamento con gli Home Visit, l’ultima chance per poter entrare nel gruppo di 12 talenti protagonisti dei Live Show, le puntate in diretta di X Factor 2021 che quest’anno saranno ospitate presso il Teatro Repower, ad Assago (Milano).

Per le Audition, svolte negli studi di Cinecittà – rinnovati e resi ancor più moderni mantenendo sempre una scenografia essenziale e in stile urban, che racchiude in sé rigore ed energia – i concorrenti che hanno avuto parere favorevole nelle primissime fasi delle selezioni arriveranno davanti ai giudici per presentare loro il proprio progetto musicale. Come lo scorso anno saranno delle vere “one-to-one”, degli “incontri privati” in una dimensione più intima tra concorrenti e giudici che avranno al centro la musica nella sua essenza. Per passare il turno occorreranno i fatidici 3 sì.

Al termine delle Audition, entrerà in gioco la novità originata dall’abolizione della suddivisione in categorie tradizionali: i quattro giudici si riuniranno con la direzione musicale di X Factor 2021 per confrontarsi sui giudizi dati nel corso della selezione e sulla progettualità artistica di ciascun concorrente. Sulla base di questo confronto, la direzione musicale assegnerà a ciascun giudice un roster di 12 concorrenti che terrà dentro sia partecipanti solisti che le band (da intendersi qualsiasi formazione musicale composta da più di un elemento), senza nessuna limitazione data dal sesso o dall’età.

A seguire, le quattro squadre così formatesi affronteranno prima i Bootcamp, sempre a Cinecittà, durante i quali rimarrà immutato l’elettrizzante meccanismo delle sedie già visto nelle precedenti edizioni grazie al quale i cantanti passeranno da 12 a 5 per ogni squadra; e poi gli Home Visit, dai quali emergeranno per ogni squadra i 3 effettivi concorrenti che poi accederanno ai Live, durante i quali – dal 28 ottobre – potranno darsi battaglia settimana dopo settimana per arrivare alla finalissima. Il programma è stato realizzato nel pieno rispetto della normativa relativa alle misure di contenimento del contagio da SARS-CoV-2 nei luoghi di lavoro e delle direttive previste dal Protocollo condiviso per la tutela dei lavoratori del settore cine-audiovisivo del 07/07/2020.

XF 2021 - Ludovico Tersigni
XF 2021 – Ludovico Tersigni

 

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui