Venezia 80: sciopero attori, Challengers di Guadagnino ritirato, Comandante con Favino nuovo film d’apertura della Mostra

Venezia 80 - Challengers ritirato, Comandante nuovo film apertura
Venezia 80 - Challengers ritirato, Comandante nuovo film apertura

Alla Mostra del Cinema di Venezia 2023 cambia il film di apertura, che sarà Comandante con Pierfrancesco Favino, mentre Challengers di Luca Guadagnino con Zendaya è stato ritirato a causa dello sciopero degli attori

Lo sciopero del sindacato degli attori SAG-AFTRA (che si sono aggiunti agli sceneggiatori) si abbatte sulla Mostra del Cinema di Venezia 2023 e Challengers di Luca Guadagnino con Zendaya, precedentemente annunciato come film d’apertura, non parteciperà alla Mostra a seguito delle “decisioni assunte dalla produzione”.

Infatti l’uscita della pellicola, prevista a metà settembre, è stata posticipata (addirittura al 2024) visto che i suoi protagonisti, in sciopero, non possono partecipare ad attività di promozione. Si prospetta quindi una kermesse veneziana priva di star hollywoodiane, con uno scenario che si ripeterà anche alla Festa del Cinema di Roma ad ottobre e chissà per quanti altri mesi ancora.

Challengers - Mike Faist, Zendaya e Josh O'Connor (foto Metro Goldwyn Mayer Pictures)
Challengers – Mike Faist, Zendaya e Josh O’Connor (foto Metro Goldwyn Mayer Pictures)

La “promozione” del Comandante

Comandante, diretto da Edoardo De Angelis, con Pierfrancesco Favino, è quindi il nuovo film d’apertura, in prima mondiale in Concorso, della Mostra diretta da Alberto Barbera. La pellicola sarà presentata in anteprima mondiale mercoledì 30 agosto 2023 nella Sala Grande del Palazzo del Cinema (Lido di Venezia), nella serata di apertura dell’80ª Mostra e sarà poi distribuito nei cinema da 01 Distribution.

Comandante - Pierfrancesco Favino
Comandante – Pierfrancesco Favino

Le parole di Alberto Barbera ed Edoardo De Angelis

Nel quadro di un film d’epoca, risultato di un importante investimento produttivo del cinema italiano, l’opera di Edoardo De Angelis risuona di non ambigui echi contemporanei – dichiara il Direttore Alberto Barbera – Il racconto dell’autentica vicenda del Comandante Salvatore Todaro che salvò la vita ai marinai sopravvissuti all’affondamento del mercantile nemico – mettendo a repentaglio la sicurezza del proprio sommergibile e dei suoi uomini – risulta come un forte richiamo all’esigenza di anteporre i valori dell’etica e della solidarietà umana alla logica brutale dei protocolli militari. Ringrazio l’autore, i produttori Nicola Giuliano e Pierpaolo Verga, e Paolo del Brocco di Rai Cinema per aver accettato il nostro invito a inaugurare l’80ª Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica della Biennale di Venezia”.

Alberto Barbera
Alberto Barbera, Direttore Artistico della Mostra del Cinema di Venezia

Aprire l’80ª edizione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica è per noi un grande onore per il quale ringraziamo il direttore Barbera –  dichiara Edoardo De Angelis – Comandante è un film che parla di forza e Salvatore Todaro ne incarna la sua forma sublime: combattere il nemico senza dimenticare mai la sua natura di essere umano. Pronto a sconfiggerlo ma anche a prestargli soccorso per salvarne la vita come prescritto dalla legge del mare. Perché così si è sempre fatto e sempre si farà”.

La trama di Comandante

All’inizio della Seconda guerra mondiale Salvatore Todaro comanda il sommergibile Cappellini della Regia Marina. Nell’ottobre del 1940, mentre naviga in Atlantico, nel buio della notte affronta un mercantile armato che viaggia a luci spente e lo affonda a colpi di cannone. Ed è a questo punto che il Comandante prende una decisione destinata a fare la storia: salvare i 26 naufraghi belgi condannati ad affogare in mezzo all’oceano per sbarcarli nel porto sicuro più vicino, come previsto dalla legge del mare. Per accoglierli a bordo è costretto a navigare in emersione per tre giorni, rendendosi visibile alle forze nemiche e mettendo a repentaglio la sua vita e quella dei suoi uomini.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome