Super Bowl 2018, quest’anno sarà Pink a cantare l’inno nazionale

Pink

È Pink l’artista scelta per cantare l’inno nazionale all’edizione di quest’anno del Super Bowl, l’evento sportivo più importante degli Stati Uniti. L’Halftime Show è invece affidato a Justin Timberlake, come annunciato un mese fa.

Sarà l’energica Pink ad avere l’onore di cantare l’inno nazionale durante l’edizione 2018 del Super Bowl, uno degli eventi sportivi più attesi negli Stati Uniti, che ogni anno dà vita ad un evento unico che unisce sport, musica e spettacolo. Ad occuparsi invece dell’Halftime Show sarà Justin Timberlake, a cui è stata data una seconda occasione dopo la sciagurata performance del 2004, in cui lasciò platea e opinione pubblica sconvolte davanti al seno scoperto di Janet Jackson.

PInk

Il nome di Pink sarà dunque aggiunto alla lista delle tante performer che hanno avuto l’opportunità negli anni di intonare l’inno nazionale come apertura dell’evento sportivo, tra cui Lady Gaga, Alicia Keys, Diana Ross, Whitney Houston, Cher, Mariah Carey, Dixie Chicks, Beyoncé, Christina Aguilera e molte altre. Appena ad Ottobre, la scatenata Pink, artista eccentrica e fuori dagli schemi, ha rilasciato il suo settimo album Beautiful Trauma, dopo ben cinque anni di silenzio. Il primo singolo What About Us ha ricevuto una nomination ai Grammy 2018 come Best Pop Solo Performance. Il tour mondiale Beautiful Trauma partirà l’1 Marzo 2018 e la prima tappa sarà Phoenix.

Pink

La performance di Pink si terrà presso l’U.S. Bank Stadium a Minneapolis, domenica 4 Febbraio e andrà in onda sull’NBC. Inoltre, a nome della National Association of the Deaf (Associazione Nazionale Sordi), l’attrice e regista Alexandria Wailes interpreterà sia l’inno nazionale che America The Beautiful nel Linguaggio dei Segni Americano.

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui