Robin Hood – L’origine della leggenda, la recensione del film con Taron Egerton

Robin Hood - L'origine della leggenda - Taron Egerton e Eve Hewson

Robin Hood – L’origine della leggenda è il nuovo film d’azione di Otto Buthurst con Taron Egerton, Eve Hewson e il premio Oscar Jamie Foxx che rivela le origini segrete della leggenda di Robin di Loxley.

Prodotto da Leonardo DiCaprio e Jennifer DavissonRobin Hood – L’origine della leggenda è diretto da Otto Buthurst e sarà al cinema dal 22 novembre distribuito da 01 Distribution, un’esclusiva per l’Italia Leone Film Group in collaborazione con Rai Cinema. Nonostante un cast hollywoodiano e una produzione molto costosa il film non decolla e, per l’ossessione di stravolgere la storia e adeguarsi ai tempi, risulta un fumettone frenetico e troppo moderno. Potete vedere qui le clip del film.

La storia e i remake

La leggenda di Robin Hood risale al 1200-1300 circa ed è stata oggetto di numerosi film e remake: ricordiamo tra i tanti La leggenda di Robin Hood con Errol Flynn (1938), Robin e Marian con Sean Connery e Audrey Hepburn (1976), Robin Hood – Principe dei ladri con Kevin Costner (1991) e Robin Hood di Ridley Scott con Russell Crowe (2010). Con Otto Bathurst (Peaky Blinders, Black Mirror) diventa un moderno film d’azione e avventura. Al ritorno dalle Crociate, dove viene mandato a combattere, Robin di Loxley (Taron Egerton) scopre che l’intera contea di Nottingham è dominata dalla corruzione. L’ingiustizia e la povertà in cui vive il suo popolo lo spingono così a tramare per organizzare un’audace rivolta contro la potente Corona d’Inghilterra. Ma per farlo ha bisogno di un mentore: un abile quanto sprezzante comandante conosciuto durante la guerra, un nero saraceno che era stato suo acerrimo nemico (Jamie Foxx). Grazie a lui, il temerario Robin diventerà il leggendario Robin Hood e cercherà anche di riconquistare un amore che credeva perduto, Marian (Eve Hewson).

Robin Hood - L'origine della leggenda - Robin Hood (Taron Egerton) e Yahya/John (Jamie Foxx)
Robin Hood (Taron Egerton) e Yahya/John (Jamie Foxx)

Il cast prestigioso

Da segnalare oltre allo strepitoso Jamie Foxx (The Amazing Spider-Man 2 – Il Potere di Electro, Django Unchained, Ray, per cui ha vinto il Premio Oscar interpretando Ray Charles), il ventottenne Taron Egerton (Kingsman: Secret Service, Eddie the Eagle – Il coraggio della follia) nel ruolo di Robin Hood (Robin di Loxley), Jamie Dornan (Trilogia di Cinquanta Sfumature) di Will Tillman (Will Scarlet), che combatte per l’amore di Marian mentre cerca di diventare il leader della comunità. La stella nascente Eve Hewson (Il Ponte delle Spie, This Must Be The Place), la figlia di Bono Vox degli U2, è una convincente Marian, che quando tutti pensano che Robin sia morto in battaglia sposa Will. Ben Mendelson (Rogue One: A Star Wars story) è il cattivo Sceriffo di Nottingham, assetato di potere e denaro, poi c’è il grande F. Murray Abraham nella parte del Cardinale, Ian Peck dell’Arcidiacono, il comico improvvisatore australiano Tim Minchin nel ruolo di Frate Tuck (uno degli uomini più vicini a Robin) e Paul Anderson di Guy di Gisbourne.

Robin Hood - L'origine della leggenda - Robin Hood (Taron Egerton) e il Cardinale (F. Murray Abraham)
Robin Hood (Taron Egerton) e il Cardinale (F. Murray Abraham)

La sceneggiatura e i costumi

Non c’è nulla di storico o tradizionale in questo film, non è il Robin Hood in calzamaglia che si aggira per la foresta di Sherwood che abbiamo nel nostro immaginario. Assomiglia più a Batman, un supereroe incappucciato che colpisce i potenti per ottenere giustizia per la povera gente. Così come Gotham City ha bisogno di Batman, Nottingham ha bisogno di Robin Hood, e Robin di Loxley è costretto a diventare un eroe suo malgrado. Non è un eroe perché ruba ai ricchi per dare ai poveri ma perché è il simbolo della ribellione allo status quo, al governo, alle istituzioni, al potere corrotto, alle oppressioni e agli abusi. I costumi realizzati da Julian Day uniscono lo stile dei giubbotti di Marlon Brando alle divise da guerra dei Samurai, le uniformi dei guerrieri saraceni ispirate ai popoli Tuareg del Nord Africa e le divise dei minatori di Nottingham che ricordano quelle dei piloti della RAF nel 1945, fino alle uniformi degli uomini dello Sceriffo che ricordano la Polizia speciale di Taiwan. Da segnalare il soprabito di pelle indossato da Ben Mendelsohn (lo Sceriffo).

Robin Hood - L'origine della leggenda - Ben Mendelsohn
Ben Mendelsohn è lo sceriffo di Nottingham

Un fumettone troppo moderno

Robin Hood è una vera e propria macchina da guerra, le battaglie sono violente e caotiche, l’azione non-stop del film non si ferma mai e tiene incollato allo schermo lo spettatore tipo, pensato come la nuova generazione di ragazzi cresciuti con i supereroi e i videogames. Il risultato tuttavia è un fumettone confuso senza troppa sostanza, che per cercare di essere moderno a tutti i costi si spinge troppo oltre, “fallo moderno” è il mantra del direttore della fotografia George Steel, a volte sembra di essere al G8 di Genova con i Black Block oppure durante la Guerra del Golfo, non c’è alcuna attinenza reale alla storia di Robin Hood e la vicenda sfugge di mano, diventando un pretesto per furiosi e complicati combattimenti che hanno il solo scopo di non far calare l’attenzione e il ritmo del film. Le frecce sono scoccate a una velocità che sembrano proiettili di mitra e le corse a cavallo assomigliano a degli inseguimenti in macchina, con stunts acrobatici e balestre a ripetizione che sparano come armi da fuoco automatiche, come se Ben-Hur incontrasse Fast and Furious, oltre a film come Black Hawk Down, The Hurt Locker e Lone Survivor che sono dichiarate fonti di ispirazione per lo scenografo Jean-Vincent Puzos e il suo team. In altre parole se non amate troppo i film d’azione americani e hollywoodiani, lasciate perdere.

Robin Hood – L’origine della leggenda diretto da Otto Buthurst con Taron Egerton, Jamie Foxx, Eve Hewson, Jamie Dornan, Ben Mendelsohn, Paul Anderson, Josh Herdman, Tim Minchin, al cinema dal 22 novembre, distribuito da 01 Distribution.

Voto

Robin Hood - L'origine della leggenda - Taron Egerton
Robin Hood (Taron Egerton)

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here