Notti di cinema e… A Piazza Vittorio, il programma dal 1 al 5 agosto 2018

Notti di Cinema e... A Piazza Vittorio

Continua la manifestazione Notti di cinema e… A Piazza Vittorio, con conferenze, presentazioni di libri, proiezioni di film, sport, l’esperienza dell’Immersive Reality e spazi e attività per bambini. Qui il programma dal 1 al 5 agosto 2018.

Un tempo che infrange i sogni…?

Mercoledì 1° agosto, ore 19:00 Sala Bucci Sguardi su Oriente e Occidente; conferenza: Sognare la realtà. Il Giappone e l’arte del racconto. Relatore: Professore Giorgio Amitrano. Ore 20:45 Sala Bucci. Cineasti di parole; incontro con Chiara Francini e presentazione del suo libro Mia madre non lo deve sapere, a seguire proiezione del film Un sogno chiamato Florida (drammatico) di Sean Baker con Williem Dafoe e Brooklyn Prince.

Un breve viaggio attraverso la molteplicità delle forme narrative contemporanee di un Paese che presenta oggi uno dei panorami culturali più vitali e interessanti del mondo. Lo testimoniano, nel campo della letteratura, i romanzi di autori quali Murakami Haruki e Tawada Yōko, e, in quello del cartone animato, i film di Miyazaki Hayao e Takahata Isao. Il grande impatto di queste opere, anche in Occidente, dipende dal fatto che l’arte del racconto, che ha in Giappone una tradizione nobile e antica, vive da alcuni decenni una nuova e felice stagione creativa in cui la vocazione per il fantastico si coniuga con una lucida attenzione per la realtà. Giorgio Amitrano insegna lingua e letteratura giapponese all’Università degli Studi di Napoli L’Orientale. Ha tradotto in italiano numerosi scrittori giapponesi tra i quali Murakami Haruki, Yoshimoto Banana, Inoue Yasushi e Kawabata Yasunari. Dal 2013 al 2016 è stato direttore dell’Istituto Italiano di Cultura di Tokyo. Di recente ha pubblicato il volume Iroiro. Il Giappone tra pop e sublime.

Il castello errante di Howl
Una scena del film Il castello errante di Howl, uno dei più celebri e famosi film di Miyazaki

Sinossi del libro Mia madre non lo deve sapere. Chiara lo sa: l’amore guarisce qualsiasi ferita, asciuga ogni lacrima e riassesta le ammaccature dell’anima. Fin da bambina, così le avevano insegnato i suoi due papà, Giancarlo e Angelo, allevandola a poesia e Galatine, tolleranza e Natale-tutto-l’anno. Grazie a questa palpitante certezza Chiara riesce di nuovo a sorridere alla vita dopo che Giancarlo ha lasciato per sempre lei, Angelo e tutta la loro variegata famiglia di zie eccentriche e amiche tatuate. La crisi con Federico, per fortuna, è superata e insieme hanno eletto a loro nuovo nido il Voilà, quella casa nel Ghetto di Roma che tanto era stata importante per Giancarlo e Angelo. Federico adora il bagno per via della carta da parati verde in rilievo, mentre Chiara ci sente tutto il calore di un grembo in cui mettersi in posizione fetale. Ma la vita è un susseguirsi di scherzi, dispetti e imprevisti, e nessun luogo, nemmeno il Voilà, può dirsi sicuro. Un venerdì, infatti, mentre Angelo come d’abitudine frigge triglie per tutti, suona alla porta Eleonora, la mamma biologica di Chiara. Con sé ha un trolley e un motivo segreto per cui ha abbandonato Londra. E ora vive proprio al Voilà. Muta, immobile, rigida presenza. Ingombrantissima, assordante. Ma che cosa vorrà? Rovinerà il germoglio di felicità appena spuntato tra Chiara e Federico? Porterà con sé altre sciagure? Dopo Non parlare con la bocca piena, prosegue in questo romanzo la storia di Chiara e degli altri personaggi in una trama che va ad arricchirsi di temi e protagonisti nuovi.

Sinossi del film Un sogno chiamato Florida: il film diretto da Sean Baker racconta la storia di Moonee (Brooklyn Prince), Scooty (Christopher Rivera) e Jancey (Valeria Cotto), tre bambini che vivono nella degradata periferia di Orlando in Florida, tanto vicina a Disney World quanto lontana dal gioioso e spensierato benessere dei suoi parchi tematici, spettacoli e resort. I piccoli protagonisti hanno circa sei anni e riescono ancora a trasformare una realtà fatta di fast food, trash televisivo e quotidiana miseria in avventura, animati da quello spirito di possibilità e di intraprendenza tipico dell’infanzia. Così, le loro vacanze estive si riempiono di sorprese e vivacità, mentre la dimensione degli adulti è costellata di problemi. In particolare la vita della giovane mamma di Moonee, Halley (Bria Vinaite), la cui esistenza oscilla tra crimine e legalità. I problemi non mancano neanche nella vita di Bobby (Willem Dafoe), il manager del Magic Castel Hotel dove vivono Halley e Moonee, che cerca di tenere sotto controllo la situazione.

The Florida Project
La locandina del film The Florida Project di Sean Baker

Esperienze per tutti tra sport, logica e futuro

Da giovedì 2 a domenica 5 agosto, a partire dalle ore 19:00, nell’area allestita dal Coni Lazio a Piazza Vittorio è possibile cimentarsi con il canottaggio (remoergometro), con la Pesisitica, con il Football americano e con l’Automobilismo. Sabato ci saranno anche il Twirling e gli Scacchi, mentre sia sabato che domenica, si potrà giocare a Dama. Ovviamente sarà presente anche l’esperienza Immersive Reality, grazie a OverSense e al suo innovativo format che consente di vivere emozioni ai limiti del possibile senza l’utilizzo di cavi, console o altra infrastruttura. Ben oltre la realtà virtuale, OverSense regala sensazioni mai provate, consentendo agli utenti di muoversi liberamente in un labirinto di percorsi e di sfide da affrontare: basta indossare un visore per dare inizio all’avventura! Si continua poi con Ludoteca. Progetto Prima infanzia social club: Venerdì 27 luglio ore 19:00: I Diritti dei bambini con Maurizio Zanchi, antropologo; Domenica 29 luglio ore 19:00: Giochiamo con la pasta di sale con Carlotta Zanetti (educatrice); Lunedì 30 luglio ore 19:00: Disegna un personaggio per il cinema con Ilaria Montaina (animatrice) presso l’aera ristorante Basilico.

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui