No Comment: recensione del trionfale ritorno di Nitro

Nitro - No comment

A discapito del titolo il terzo album del rapper NitroNo Comment, è un prodotto per cui vale davvero la pena spendere qualche parola.

Una grafica No Comment

La particolarità di No Comment, nuovo album del rapper Nitro, si nota già dalla copertina. Una semplice scritta in stile collage su sfondo bianco che, a parer nostro, col suo stile minimal rende il messaggio molto più chiaro di qualsiasi fotografia. No comment, niente parole superflue, solo la musicaNo Comment infatti non poteva iniziare se non con un pezzo come Buio Omega, primo singolo estratto dall’album.

Da Salmo a Madman, tante collaborazioni

No Comment è un disco che oltre al protagonismo di Nitro può vantare svariate collaborazioni, per la maggior parte targate Machete. Troviamo infatti un Salmo, che dell’etichetta indipendente è uno dei fondatori, immischiato sia nella produzione (Buio Omega) che con un featuring (Chairaggione). Anche grazie alle collaborazioni con Dani Faiv (N.V.M.L.) e Lazza (Passepartout) il nuovo disco di Nitro si è avvicinato molto alla new wave underground del rap italiano. Ultima, ma non meno importante è la collaborazione con Madman (OK Corral) con un flow che poteva fare concorrenza a Nitro.

Il rapper Nitro
Il rapper Nitro

Qualche commento su No Comment

L’album risulta molto meno “pesante” dei precedenti lavori di Nitro (caratterizzati da sonorità hardcore), cosa che lo renderà probabilmente di più facile fruizione per un pubblico indirizzato verso un rap mainstream. La rabbia e la crescente repulsione per una società sempre più mediatica e di facciata sono argomenti ricorrenti nei testi del rapper, fin dagli album precedenti, ma in No Comment troviamo molto della sua vita vissuta, con due differenti facce di Nitro: il rapper arrabbiato di V!olence e quello più “tenero” di San Junipero I II. 

Una tempesta di emozioni in versi

No Comment, già dai primi brani, è caratterizzato da una forte carica emotiva che, però, si diversifica da quella dei dischi fin’ora pubblicati dall’artista. Emozioni che non ci aspettavamo di trovare, ad esempio, sono la serenità permeata dal brano Ho fatto bene che, nonostante rappresenti anche la malinconia dell’artista rivolta al passato (esternata nel verso “E ora rimpiango ogni momento che non passo con i miei“), rende omaggio alla sua forza di volontà. Il concetto viene chiarito dalle parole “Ma ringrazio la mia grinta, la fame non la fama. Solo una ti ripaga tutto il resto panta rhei” che rende quasi un’idea di spensieratezza. Ho fatto bene potrebbe inaugurare un nuovo genere per Nitro, basato più sul cantato, che nei brani precedenti era rimasto marginale. Si può cogliere anche qualche accenno di speranza verso il futuro, sparso qua e là tra i versi. Un esempio è l’ultima frase di Last Man Standing, in cui il rapper afferma “Il rap in Italia potrà dire ancora qualcosa“.

Il rapper Nitro Wilson
Il rapper Nitro Wilson

Tante citazioni, ma forse troppi stereotipi

Punto forte di Nitro, come di altri elementi della scuderia Machete, sono le citazioni. Già nel primo singolo Buio Omega (titolo di un cult movie dell’horror italiano di fine anni ’70) sono infatti nominate personalità del mondo della musica, come la band metal Slipknot, dello sport, come Cassius Clay o Novak Djokovic, oltre a riferimenti letterari, come Moby Dick, e cinematografici, con Stargate o Pulp Fiction. Queste sono solo alcune delle innumerevoli citazioni di Nitro. L’unica critica che forse si può muovere al rapper riguarda un leggero calo di creatività nei versi rispetto agli album precedenti, con un eccesso di stereotipi nelle rime, in un album comunque più che convincente.

No Comment di Nitro è stato pubblicato il 12 gennaio 2018, prodotto dalla Machete Empire Records e distribuito dalla Sony Music e dalla Epic Records.

[yasr_overall_rating]

Tracklist

  1. Buio Omega
  2. Infamity Show
  3. Last Man Standing
  4. Ho Fatto Bene
  5. Chairaggione (feat. Salmo)
  6. V!olence
  7. Ok Corral (feat. Madman)
  8. DM
  9. N.V.M.L. (feat. Dani Faiv)
  10. San Junipero I
  11. San Junipero II
  12. Passepartout (feat. Lazza)
  13. Horror vacui

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui