Loredana Errore, intervista: «Felice di essere tornata, adesso voglio i live»

Reduce dal successo del singolo estivo Madrid non va a dormire, Loredana Errore ci ha raccontato come è stato tornare sulla scena musicale, i suoi progetti futuri, i ricordi della sua partecipazione ad Amici e molto altro

Loredana Errore ha pubblicato il nuovo disco C’è vita con cui ha festeggiato dieci anni di carriera. Reduce dal successo del singolo estivo Madrid non va a dormire, ci ha raccontato come è stato tornare sulla scena musicale, i suoi progetti futuri, i ricordi della sua partecipazione ad Amici e molto altro nella nostra intervista

Ciao Loredana e benvenuta su Spettacolo.eu, parto con il chiederti quanto la pandemia abbia influito nella produzione del tuo nuovo album C’è vita che ti ha visto ritornare sulla scena musicale.

Quello della pandemia è stato un momento che ci ha collegato tutto negli umori e nei sentimenti, mi sento grata di avere lavorato a questo album che oltretutto è uscito per festeggiare i dieci anni di carriera. C’è vita è il titolo che ho voluto dare a questo mio ritorno in musica, ho incontrato il mio nuovo discografico Marco Rossi che mi ha aiutato a realizzare questo progetto. Il disco è un quadro di molti colori, ci sono tante fotografie scattate, quando l’autore scrive un pezzo di sé poi è compito dell’interprete disegnare i punti che mettono in connessione con l’ascoltatore.

Il tuo singolo estivo è stato Madrid non va a dormire, perché proprio la capitale iberica e cosa ci puoi raccontare di questo pezzo?

Madrid non va a dormire è senz’altro il brano più allegro del disco, motivo per cui è stato scelto per dare il benvenuto all’estate 2021. Trasmette tanta leggerezza e i tormentoni sono in grado di diventare colonna sonora dei momenti felici che viviamo nella bella stagione. La scelta di Madrid è dovuta a un viaggio compiuto dagli autori Andrea Valli e Federica Carminati proprio in quella città.

Il brano che ha sancito il tuo ritorno dopo 4 anni è stato invece 100 vite, anche in questo caso c’è un senso di rinascita che emerge dal testo

100 Vite è un brano che è stato scritto da Stefano Paviani insieme a Riccardo Rizzardelli. Letteralmente racconta una storia d’amore, descritta appunto dall’autore, ma per far sì che io entrassi in confidenza con la canzone ed iniziassi ad interiorizzarla il più possibile e riuscissi a dare quindi un messaggio più ampio, in queste 100 vite io ho visto la mia rinascita. La vita mi ha permesso di rinascere ogni volta ce ne sia stato il bisogno.

Festeggi dieci anni di carriera e tutto ha avuto inizio con la partecipazione ad Amici di Maria De Filippi. Che esperienza è stata e che ricordi hai?

Quell’esperienza è stata bellissima, la ricordo dall’inizio alla fine. Mi ha insegnato tanta professionalità, mi ha fatto sentire parte integrante di un gruppo perché mi sono trovata davvero bene con gli altri ragazzi, e ho. Mi ha dato la possibilità di pensare soltanto a cantare e di sfruttare ogni singolo momento della giornata per perfezionarmi, ho capito che volevo e potevo fare questo mestiere nella vita e infatti eccomi qua!

Cosa c’è nel tuo futuro prossimo, nuova musica o altri progetti? 

Il mio desiderio è di salire presto su un palco a cantare. I live sono in ripartenza, attendo di tornare a esibirmi dal vivo. Il settore è stato molto penalizzato e credo che sia giusto dare la possibilità alle maestranze di fare il loro lavoro con le dovute precauzioni.

Cover C'è Vita Loredana Errore b
Cover C’è Vita Loredana Errore b

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome