Fotograf: recensione del biopic ispirato alla biografia di Jan Saudek

Fotograf - Banner

Fotograf è il lungometraggio diretto da Irena Pavlásková, liberamente ispirato alle vicende del fotografo ceco di fama internazionale Jan Saudek, sceneggiato dalla regista e dallo stesso fotografo. Nelle sale dal 28 giugno, il film è distribuito da New Gold. 

Arte

Fotograf è un film di natura biografica che permette di conoscere e, a seconda dei gusti, apprezzare o rifiutare, l’arte del nudo vista con gli occhi del fotografo Jan Saudek (Karel Roden). Saudek viene raccontato dalla regista come un artista che mai avrebbe concesso la sua arte alla deplorevole alla tecnologia digitale. Nel film viene sottolineata la sua voglia alla prosecuzione perpetua di un’attività artistica, in quanto non si deve smettere perché perché altrimenti è impossibile ricominciare. L’amore per l’arte della fotografia viaggia in parallelo con l’amore per il sesso femminile, dalle modelle alle donne della vita privata, Saudek collabora alla sceneggiatura del film in maniera trasparente senza vergognarsi del suo, a volte dissoluto, vissuto. 

Emblema della donna

Fotograf racconta la vita dell’artista attraverso l’ammirazione di Saudek nei confronti della figura femminile. Tale ammirazione gli provocò non pochi problemi in quanto la sua proposta fotografica così erotica lo mise nei guai con il regime comunista che definì la sua arte “pornografica”. Pertanto nel film viene messa giustamente in luce dalla scelta registica la descrizione dello stato in cui il fotografo era costretto a lavorare. Attraverso questa celebrazione di una donna non propriamente magra, dalle forme visibili e palpabili, Irena Pavlásková si sofferma sul significato dell’abbondanza carnale per il pensiero di Saudek. Egli fu scosso dalle deportazioni del 1939 durante l’occupazione tedesca e, comprensibilmente, ha sempre associato il senso di magrezza ad una condizione di sofferenza dell’essere umano. La costante del nudo, nel film, è perennemente affiancata, infatti, da un’abbondanza armoniosa di seni e sederi femminili artisticamente riprodotti.

Fotograf - Scene
Nella foto Jan Saudek, interpretato da Karel Roden, a colloquio due modelle.

Flashback

Il passato di Saudek rivive nel film attraverso continui flashback che riportano interviste da parte di alcuni giornalisti. Questa tecnica permette allo spettatore di avere una visione più trasparente sulla personalità del fotografo, senza l’influsso perentorio di una legge o coscienza morale che, in questo caso, può distogliere l’attenzione dall’oggetto primo del film: l’arte di Jan Saudek. Colorando ad acquerello alcune stampe inizialmente prodotte in bianco e nero, visibili solo all’inizio del film, è possibile chiarire meglio la capacità che Saudek ha avuto nel tramutare in arte ciò che, praticamente, è stata la sua ossessione nel bene e nel male. Saudek non è solo, bensì è affiancato da Liba (Marie Málková), musa ispiratrice e calcolatrice, che sarà contemporaneamente fortuna e sfortuna dell’artista.

Creatività

Irena Pavlásková romanza abilmente la biografia di Saudek così da raccontare non solo l’artista, ma anche l’uomo. L’esaltante creatività viene rappresentata in un gioco di quadri comici e tragici che meglio evidenziano la condizione di dramma esistenziale che permea la vita del fotografo. Il film, pur rischiando di scadere in determinati momenti, verso una banalità alla quale molti biopic vanno incontro, tiene le redini grazie alla straordinaria interpretazione di Karel Roden, capace di gestire l’instabilità emotiva del fotografo commisurata all’intuitiva genialità che ha fatto di Saudek l’artista che ora si conosce e si apprezza.

Esce nelle sale dal 28 giugno 2018, distribuito da New Gold, Fotograf, lungometraggio diretto da Irena Pavlásková, liberamente ispirato alle vicende del fotografo ceco di fama internazionale Jan Saudek, sceneggiato dalla regista e dallo stesso fotografo. Il film, che vede nei panni di Saudek l’attore Karel Roden, è interpretato anche da Marie MálkováVilma Cibulková eZuzana Vejvodová e ripercorre alcuni bivi fondamentali nella vita di questo artista dotato di talento, spontaneità e passione.

[yasr_overall_rating]

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui