Festival del balletto russo, la danza sul palco del Teatro Quirino

Il Festival del balletto russo fondato da Anna Grogol dal 2001, sarà in scena dal 24 al 29 aprile al Teatro Quirino. In programma ci sono i migliori spettacoli dei balletti classici russi, Giselle, La bella Addormentata, Carmen-Danze Polovetsiane.

Giselle, 24 e 25 aprile

Balletto in due atti, è considerato il simbolo del balletto classico e romantico. Narra di creature mitologiche dei paesi slavi, le Villi, che provano un irrefrenabile desiderio e amore per la danza, aspetto che contribuì a fare di questa leggenda la fonte di ispirazione del balletto.

Festival
Giselle

La bella addormentata, 26 e 27 aprile

Balletto in un prologo e tre atti, è il secondo per cronologia di composizione dei tre balletti di Čajkovskij. Il libretto fu scritto interamente dal principe e sovrintendente dei Teatri Imperiali di San Pietroburgo Ivan Vsevolozhs: la coreografia venne affidata a Marius Petipa. La prima rappresentazione ebbe luogo il 15 gennaio 1890 presso il Teatro Mariinskij di San Pietroburgo,  Russia: il successo fu immediato.

Carmen – danze polovetsiane, 28 e 29 aprile

Due atti unici che riprendono grandi successi del panorama classico. Carmen, dopo il grande successo della prima versione di Marius Petipa, ha ispirato i coreografi che, affascinati da questa storia, ogni volta offrono la loro interpretazione del testo. Danze Polovetsiane si ispira all’opera “Il principe Igor”. Grazie alle musiche melodiose, celebra l’importanza della danza anche in campo di battaglia.

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui