Venezia 76: il premio Kineo sarà assegnato a Sienna Miller

Venezia 76 - premio Kinèo - Sienna Miller

Arrivato alla sua 17ª edizione quest’anno il Kinéo International Award 2019, durante la 76ª Mostra del Cinema di Venezia, va a Sienna Miller.

In occasione delle 76ª Mostra del Cinema di Venezia sarà assegnato all’attrice Sienna Miller il Kinéo International Award 2019, domenica 1 settembre alla Lounge Regione Veneto dell’Hotel Excelsior. La presenza di Sienna Miller illumina un’edizione ricca di artisti e personaggi straordinari come Lina WermüllerVeronica Bocelli, Maria Fernanda CândidoMarco Bellocchio e tanti altri. Dopo la bellissima performance al fianco di Bradley Cooper in American Sniper (2014) di Clint Eastwood, Sienna Miller ritorna in un ruolo drammatico nei panni di una donna in pena per la sua famiglia in American Woman di Jake Scott. È la storia di una donna alle prese con la tragedia della scomparsa della figlia e la responsabilità di dover allevare il nipote fino alla scoperta della verità. Il film, uscito a giugno negli Stati Uniti, sarà prossimamente nelle sale italiane.

Da novembre, invece, la vedremo nel thriller 21 Bridges di Brian Kirk, prodotto dai fratelli Anthony e Joe Russo, registi degli ultimi due capitoli della saga degli Avengers. Tra New York e Londra, tra teatro e cinema con qualche parentesi televisiva, Sienna Miller, scoperta da Carlo Vanzina con cui debuttò in una piccola parte in South Kensington (2001), negli anni ci ha regalato performance di grande intensità. Dalla controversa icona pop Edie Sedgwick, nel film Factory Girl di George Hickenlooper (2006) che ripercorre la storia dell’artista che negli anni Sessanta entra a far parte della Factory di Andy Warhol, alla shakespeariana Celia in As you like it, diretta da David Lan nel celebre Wyndham’s Theatre di Londra nel 2005.

Venezia 76 - premio Kinéo - Sienna Miller - American Sniper
Sienna Miller in una scena del film American Sniper

Dalla Francesca Bruni del Casanova di Lasse Hallström (2005) al fianco di Heath Ledger, presentato fuori concorso proprio alla 62ª Mostra del Cinema di Venezia, alla diva Katya in Interview di Steve Buscemi nel 2007, senza dimenticare il debutto a Broadway nel musical Cabaret con Alan Cumming nel 2015. Nel 2012, poi, oltre alle Nomination ai Golden Globe e ai BAFTA per il film The Girl – La diva di Hitchcock di Julian Jarrold, l’abbiamo vista esordire anche come cantante con il singolo Hate & Love in duetto con il cantautore Jack Savoretti.

Tra i partner presenti all’assegnazione del premio ci saranno la Banca Generali Private, l’evoluzione naturale per costruire insieme un sistema economico e finanziario più sostenibile, con nuove proposte orientare in tal senso e strategie inedite; Umberto Cesari dell’Exclusive Wine Partner del Premio Kinéo; Stella Artois, la premium lager del gruppo AB Inbev. vicina al mondo del cinema, accompagnerà gli ospiti del Premio Kinéo con il suo gusto unico ed elegante, da assaporare nell’iconico calice in vetro; Eleonora Lastrucci, il brand personalizzato della Haute Couture e la Pegaso Università Online, leader europeo nella formazione online, per il secondo anno sponsor della Biennale College Cinema.

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui