Cars 3, la recensione: il ritorno di Saetta McQueen convince a metà

Recensione: Cars 3

Cars 3  arriva al cinema 11 anni dopo l’uscita del primo film: la storia è piacevole sebbene manchi un po’ d’azione, ma la Pixar festeggia i buoni incassi dell’irrottamabile Saetta McQueen.

Saetta McQueen torna in pista

Cars 3 vede il ritorno sulla scena di Saetta McQueen (doppiato da Owen Wilson nella versione originale), sebbene gli anni ormai trascorsi l’abbiano reso una vettura non proprio all’avanguardia. Tutto un altro discorso per Jackson Storm, il suo nuovo rivale. Questo bolide ultra-tecnologico può contare su tecniche modernissime che gli garantiscono performance straordinarie ma il caro vecchia Saetta non ha alcuna intenzione di sfigurare. Così, durante un inseguimento all’ultimo sangue, esce fuori strada nel vano tentativo di superarlo. L’incidente potrebbe far pensare ad un triste epilogo, ma Saetta non è ancora pronto al ritiro e si affida alla grintosa allenatrice Cruz Ramirez per tornare in pista più forte che mai. Basteranno le sue strategie motivazionali e i moderni allenamenti a riportarlo sul gradino più alto del podio?

Cars: un franchise ormai esaurito?

La persona che più apprezza la saga di Cars è John Lasseter, direttore creativo della Pixar. Lasseter non ha mai nascosto il suo amore per Saetta McQueen, Cricchetto e le altre vetture che dal 2006 ad oggi hanno popolato il mondo Disney. Peccato però che il pubblico ormai ami più il merchandising che non i cartoni animati: Cars 3, che vede alla regia Brian Fee, ha riportato buoni incassi ma i giudizi di pubblico e critica sono stati freddini. Il film d’animazione dispensa sorrisi e buoni sentimenti, tuttavia non possiede né la verve né l’ironia che hanno caratterizzato titoli più riusciti quali Toy Story o Up. Per il resto è una storia adatta ai bambini e un po’ meno ad un pubblico adulto, contrariamente a quanto visto dagli spettatori negli ultimi tempi.

Recensione: Cars 3
Saetta McQueen contro Jackson Storm

Tanto perbenismo, poca azione

Cars 3 ha un pregio innegabile: mostrare ancora una volta l’inaffondabile Saetta McQueen. In fondo è impossibile non tifare per  questo personaggio così autentico e leale, eppure gli intenti del primo capitolo sono ormai sfumati e hanno lasciato il posto a dialoghi più melensi e ricchi di frasi fatte. Cruz Ramirez potrebbe assolvere al proprio compito in modo più leggero e dinamico, inoltre la riscossa del beniamino Saetta potrebbe portare con sé una dose più consistente di dinamicità e azione. Insomma, nel complesso manca qualcosa affinché la pellicola, che a tratti rischia di cadere nel retorico, possa dirsi davvero riuscita. Peccato: qualche idea in più avrebbe giovato alla causa.

Cars 3 (qui la pagina ufficiale Facebook) uscirà nelle sale italiane in 2D e 3D il 14 settembre 2017 prodotto ancora una volta da Pixar Animation Studios e distribuito da Walt Disney Studios Motion.

Voto

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here