Addio a Nichelle Nichols, la Uhura della saga di Star Trek: storico il bacio interraziale con Kirk

Nichelle Nichols
Nichelle Nichols

È morta l’attrice Nichelle Nichols, storica interprete del tenente Uhura della saga originale di Star Trek, prima in tv e poi al cinema: il ricordo del Capitano Kirk e Sulu

Nichelle Nichols, celebre tenente Uhura della serie tv e dei film della saga di Star Trek, è morta sabato notte a Silver City nel New Messico all’età di 89 anni.

Lo ha annunciato il figlio Kyle Johnson tramite la pagina Facebook dell’attrice: «Amici, fan, colleghi, mondo. Mi dispiace informarvi che una grande luce nel firmamento non brilla più per noi come ha fatto per tanti anni. La scorsa notte, mia madre, Nichelle Nichols, ha ceduto per cause naturali ed è morta. La sua luce, tuttavia, come le antiche galassie ora viste per la prima volta, rimarrà per noi e per le generazioni future per godere, imparare e trarre ispirazione. La sua è stata una vita vissuta bene e come tale un modello per tutti noi.
Io, e il resto della nostra famiglia, apprezzeremmo la vostra pazienza e tolleranza mentre soffriamo per la sua perdita finché non saremo in grado di riprenderci sufficientemente per parlare ulteriormente. Il suoi funerali saranno rivolti ai membri della famiglia e ai suoi amici più stretti e chiediamo che lei e la nostra privacy siano rispettate. Lunga vita e prosperità. Kyle Johnson».

Dopo un’inizio di carriera come ballerina e cantante, la Nichols ottenne la fama grazie al ruolo del tenente Uhura che, con il Capitano Kirk, Spock e gli altri membri della USS Enterprise, viaggiava nello spazio durante le tre stagioni della serie di fantascienza Star Trek (1966-69).

Fu una delle prime donne di colore a svolgere un ruolo importante in televisione in prima serata. Martin Luther King definì quello della Nichols come «il primo ruolo non stereotipato interpretato da una donna di colore nella storia della televisione». Durante l’episodio della terza stagione Umiliati per forza maggiore, l’attrice girò la celebre scena in cui vestiti da antichi greci bacia il Capitano Kirk, per quello che è comunemente considerato uno dei primi baci interrazziali della storia della televisione.

Successivamente Nichelle Nichols riprese il suo ruolo di Uhura sia nelle due stagioni della serie animata di Star Trek (1973-74) che nei sei film prodotti tra il 1979 e il 1991. Nel 1992 ottenne la sua stella sulla Walk of Fame di Hollywood. Aiutò anche la NASA a reclutare astronaute donne e delle minoranze.

Dopo il “pensionamento” del cast originale della saga in favore di quello di The Next Generation capitanato da Picard, la Nichols fece qualche altra saltuaria apparizione in film e serie, tra cui cinque episodi di Heroes nel 2007 e quattro di Febbre d’amore nel 2016, oltre ad un simpatico cameo nel filmaccio Sharknado 5. Con la scomparsa della Nichols restano ora solo tre i protagonisti della serie originale ancora in vita: William Shatner (Kirk), George Takei (Sulu) e Walter Koenig (Chekov).

Il ricordo dell’equipaggio dell’Enterprise

Tanti gli omaggi da parte di amici e colleghi, a cominciare proprio da William Shatner, il celebre Capitano Kirk: «Mi dispiace tanto per la scomparsa di Nichelle. Era una donna bellissima e interpretava un personaggio ammirevole che ha fatto molto per ridefinire le questioni sociali sia qui negli Stati Uniti che in tutto il mondo. Mi mancherà sicuramente. Mando il mio affetto e le mie condoglianze alla sua famiglia. Bill».

Proseguendo poi con George Takei, il tenente e timoniere Sulu: «Avrò altro da dire sulla pioniera e incomparabile Nichelle Nichols, che ha condiviso il ponte con noi come tenente Uhura della USS Enterprise, e che è morta oggi all’età di 89 anni. Per oggi, il mio cuore è pesante, i miei occhi brillano come le stelle tra le quali ora riposi, mia carissima amica».

Anche il regista e produttore J.J. Abrams, che ha dato il via alla nuova serie cinematografica negli anni 2000 ha voluto ricordarla: «Una donna straordinaria in un ruolo straordinario. Nichelle, ci mancherai profondamente. Ti mando tanto amore e rispetto».

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui