Venezia 78, in concorso ben 5 italiani, Sorrentino, Mainetti, Martone, D’Innocenzo, Frammartino

Alla Mostra del Cinema di Venezia 2021 ben 5 film italiani in concorso, da Sorrentino a Mainetti, oltre ad Almodovar, Larraín, Champion e tanti altri; diversi omaggi musicali, in arrivo molte star, ecco tutti i film selezionati

Il Presidente Roberto Cicutto e il Direttore Alberto Barbera hanno presentano il programma della 78ª Mostra del Cinema di Venezia (1 – 11 settembre 2021).

Tra madri coraggio, violenza di genere, critiche ai regimi e biopic, i lungometraggi della Selezione Ufficiale sono 72, di cui 21 nella sezione Venezia 78 (Concorso), 17 nella sezione Fuori Concorso (di cui 8 documentari), 1 nella sezione Proiezioni Speciali, 19 nella sezione Orizzonti, 8 nella sezione Orizzonti Extra, 6 nella sezione Biennale College – Cinema. I cortometraggi sono invece 18, di cui 3 nella sezione Fuori Concorso – Cortometraggi, 12 nella sezione Orizzonti – Cortometraggi, 2 nella sezione Orizzonti – Cortometraggi – Fuori Concorso, 1 nella sezione Proiezioni Speciali. Infine c’è anche una serie tv nella sezione Fuori Concorso – Series.

Venezia 78

Spiccano in concorso per il Leone d’Oro ben 5 film italiani, un vero record, a cominciare dagli attesissimi È stata la mano di Dio di Paolo Sorrentino con l’immancabile Toni Servillo (ben 3 film per lui a Venezia), Freaks Out di Gabriele Mainetti con Claudio Santamaria e Pietro Castellitto, America Latina dei fratelli D’Innocenzo con Elio Germano, Qui rido io di Mario Martone con Servillo e un grande cast di attori napoletani, e infine l’outsider Il buco di Michelangelo Frammartino.

Accanto alla nutrita presenza italiana (a detta di Barbera, meritoria, e non un mero rilancio del cinema tricolore) importanti autori internazionali, a cominciare da Pedro Almodovar con il film d’apertura Madres Paralelas con Penelope Cruz (protagonista insieme ad Antonio Banderas anche di Competencia oficial di Gastòn Duprat e Mariano Cohn), proseguendo con Spencer di Pablo Larraín con Kristen Stewart nei panni di Lady Diana, The Power of the Dog di Jane Campion con Benedict Cumberbatch e Kirsten Dunst. E poi ancora The Card Counter di Paul Schrader con Oscar Isaac, Sundown di Michel Franco con Tim Roth e Charlotte Gainsbourg, e infine The Lost Daughter di Maggie Gyllenhaal (suo esordio alla regia) con Olivia Colman e Dakota Johnson, tratto da Elena Ferrante.

Fuori concorso

La “valanga azzurra” prosegue con addirittura altri 7 titoli nella sezione Fuori concorso, di cui 3 di fiction, ovvero Il bambino nascosto di Roberto Andò e Ariaferma di Leonardo Di Costanzo, entrambi con protagonista Silvio Orlando, e La scuola cattolica di Stefano Mordini con Benedetta Porcaroli e Giulio Pranno. 4 i docufilm, ovvero Viaggio nel crepuscolo di Augusto Contento, Deandré#Deandré, storia di un impiegato di Roberta Lena, Ezio Bosso, le cose che restano di Giorgio Verdelli e soprattutto Django & Django di Luca Rea, con un’intervista inedita a Quentin Tarantino che racconta Sergio Corbucci.

Sempre Fuori concorso, oltre a De André e Bosso, omaggio musicale anche per Leonard Cohen. Succulenti anche i “filmoni” americani, ricchi di star, a cominciare dall’attesissimo all stars Dune di Denis Villeneuve, The Last Duel di Ridley Scott con Matt Damon e Adam Driver, Ultima notte a Soho di Edgar Wright con Anya Taylor-Joy e Halloween Kills di David Gordon Green con Jamie Lee Curtis, che riceverà il Leone d’Oro alla carriera, al pari di Roberto Benigni.

Orizzonti… ed oltre

Nella sezione Orizzonti, da segnalare gli italiani Il paradiso del pavone di Laura Bispuri con Dominique Sanda e Alba Rohrwacher e Atlantide di Yuri Ancarani, e tra gli Extra La ragazza ha volato di Wilma Labate e La macchina delle immagini di Alfredo C. di Roland Sejko. Le Proiezioni speciali saranno invece due: il già annunciato film di preapertura La Biennale di Venezia: Il cinema al tempo del Covid di Andrea Segre e Le 7 giornate di Bergamo di Simona Ventura, al suo esordio registico.


Tutti i film della Mostra del Cinema di Venezia 2021

Venezia 78

Madres Paralelas di Pedro Almodovar

Mona Lisa and the Blood Moon di Ana Lily Amirpour

Un autre monde di Stéphane Brizè

The Power of the Dog di Jane Campion

America Latina di Damiano e Fabio D’Innocenzo

L’événement di Audrey Diwan

Competencia oficial di Gastòn Duprat e Mariano Cohn

Il buco di Michelangelo Frammartino

Sundown di Michel Franco

Illusions perdues di Xavier Giannoli

The Lost Daughter di Maggie Gyllenhaal

Spencer di Pablo Larraín

Freaks Out di Gabriele Mainetti

Qui rido io di Mario Martone

On the Job: The Missing 8 di Erik Matti

Zeby nie bylo sladow (Leave No Traces) di Jan P. Matuszynski

Captain Volkonogov Escaped di Natasha Merkulova e Aleksey Chupov

The Card Counter di Paul Schrader

È stata la mano di Dio di Paolo Sorrentino

Vidblysk (Reflection) di Valentyn Vasyanovych

La caja di Lorenzo Vigas

 

Fuori Concorso

Non fiction

Life of crime 1984-2000 di Jon Alpert

Tranchées di Loup Bureau

Viaggio nel crepuscolo di Augusto Contento

Republic of silence di Diana El Jeiroudi

Hallelujah: Leonard Cohen, a journey, a song di Daniel Geller e Dayna Goldfine

Deandré#Deandré, storia di un impiegato di Roberta Lena

Django & Django di Luca Rea

Ezio Bosso, le cose che restano di Giorgio Verdelli

Fiction

Il bambino nascosto di Roberto Andò

Les choses humaines di Yvan Attal

Ariaferma di Leonardo Di Costanzo

Halloween kills di David Gordon Green

La scuola cattolica di Stefano Mordini

Old Henry di Potsy Poncirolu

The last duel di Ridley Scott

Dune di Denis Villeneuve

Ultima notte a Soho di Edgar Wright

Cortometraggi

Plastic semiotic di Radu Jude

Lyang ye bu neng liu (The night) di Tsai Ming-Liang

Sad film di Vasili

Serie

Scenes from a marriage (Ep. 1-5) di Hagai Levi

 

Orizzonti

Les Promesses di Thomas Kruithof

Atlantide di Yuri Ancarani

Miracol (Miracle) di Bogdan-George Apetri

Pilgrimai (Pilgrims) di Laurynas Bareisa

Il paradiso del pavone di Laura Bispuri

Pu Bu (The Falls) di Chung Mong-Hong

El hoyo en la cerca di Joaquin Del Paso

Amira di Mohamed Diab

A plein temps di Eric Grave

Cenzorka (107 mothers) di Peter Kerekes

Vera Andrron Detin (Vera dreams of the sea) di Kaltrina Kransiqi

Bodeng Sar (White building) di Kavich Neang

Wela (Anatomy of time) di Jakrawal Nilthamrong

El otro Tom di Rodrigo Plà e Laura Santullo

El gran movimiento di Kiro Russo

Once upon a time in Calcutta di Aditya Vikram Sengupta

Nosorih (Rhino) di Oleg Sentsov

True things di Harry Wootuff

Inu-Oh di Yuasa Masaaki

Orizzonti Extra

Land of dreams di Shirn Neshat e Shoja Azari

Costa Brava di Mounia Akl

Mama, Ya doma (Mama, I’m home) di Vladimir Bitokov

Ma nuit di Antoinette Boulot

La ragazza ha volato di Wilma Labate

7 prisioneiros di Alexandre Moratto

Sokea mies, joka ei halunnut nahda Titanicia (The blind man who did not want to see Titanic) di Teemu Nikki

La macchina delle immagini di Alfredo C. di Roland Sejko

 

Proiezioni speciali

La Biennale di Venezia: Il cinema al tempo del Covid di Andrea Segre

Le 7 giornate di Bergamo di Simona Ventura

Mostra del Cinema di Venezia 2021 - poster
Mostra del Cinema di Venezia 2021 – poster

1 commento

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui