Zero, di e con Massimiliano Bruno, sbarca al Piccolo Eliseo

Zero

Zero, di e con Massimiliano Bruno, sarà al Teatro Piccolo Eliseo a partire da questa sera fino al 31 marzo per raccontare cosa accadde a cinque ragazzini nell’estate del 1982. Una storia di vendetta e di sangue che cambierà la vita di questi adolescenti.

Zero, lo spettacolo scritto ed interpretato da Massimiliano Bruno, calcherà le scene del Piccolo Eliseo da questa sera fino al 31 marzo 2019.

In una stazione dei Carabinieri di un paesino calabrese, un maresciallo sta interrogando un giovane postino da tutti conosciuto con il soprannome di “Cacasotto”. Il racconto del postino parte dall’estate del 1982 e rievoca la storia di cinque ragazzini che trascorrono una vacanza insieme. I loro sogni si scontrano con la realtà di una brutta storia di sangue che li coinvolge in prima persona e li segnerà per tutta la vita. I cinque protagonisti, tutti interpretati da Massimiliano Bruno, si danno un irrazionale appuntamento per pareggiare i conti con la giustizia e vendicarsi del torto subito. Una vendetta lunga più di venti anni che diventa una vera e propria ragione di vita.

Un atto unico dove la parola è strappata, esaltata, masticata, inghiottita da questi personaggi perdenti che si muovono sul filo del ricordo accompagnati da un quartetto di musicisti che ne scandiscono gli stati d’animo. Zero racconta un countdown verso una battaglia finale, fino al momento della resa dei conti, che il pubblico scoprirà solo nell’ultima scena. Un giallo teatrale dove ci si diverte e si riflette sulla cattiveria umana. Un intrigo disperato e sarcastico proposto con lo stomaco e il cuore.

Massimiliano Bruno
Massimiliano Bruno

Lo spettacolo è il primo di una trilogia di monologhi scritta dall’autore, gli altri due furono Gli ultimi saranno ultimi interpretato da Paola Cortellesi per la regia di Giampiero Solari e Furio AndreottiAgostino interpretato da Rolando Ravello per la regia di Massimo Gioielli.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here