X Factor 2022, conclusi i bootcamp, le scelte di Dargen e Ambra Angiolini

X Factor 2022 - bootcamp
X Factor 2022

Con le scelte di Dargen D’Amico e Ambra Angiolini si sono conclusi i bootcamp di X Factor 2022: il racconto della serata

Fiato sospeso e grande tensione nel secondo appuntamento con i Bootcamp di X Factor 2022. Ieri sera è toccato a Dargen D’Amico e Ambra Angiolini scegliere i sei componenti delle rispettive squadre che accedono alle Last Call, attese per la prossima settimana: sarà, quello, l’ultimo scoglio prima dei Live Show. Uno scoglio per cui non lotteranno i Disco Club Paradiso, della squadra di Dargen, che essendo l’unica band promossa in questo step, in virtù del regolamento che obbliga i giudici a portare ai Live almeno una band, sono già sicuri di essere tra i 12 protagonisti della gara in diretta.

Per Fedez e Rkomi una serata di soli commenti, guardando quanto succede al tavolo con i colleghi impegnati nei rispettivi Bootcamp e magari iniziando a studiare già le proprie mosse in vista della gara. Nel backstage, invece, a un passo dal palco, Francesca Michielin ha accompagnato gli artisti fino a un secondo prima dell’esibizione, raccogliendone poi i commenti a caldo subito dopo.

Ad aprire i Bootcamp è stato Dargen D’Amico, appassionato ai propri cantanti e attento nelle scelte non semplici che lo attendevano. Passano questo secondo step di selezione:  Irene Pignatti, che ha portato una versione delicatissima, chitarra e voce, di “Hope There’s Someone” di Antony and the Johnsons; Martina Baldaccini (Marla), 27enne artista di strada originaria di Carbonia, in Sardegna, e ora a Roma, che si è messa alla prova con una delle sfide più complesse, “Almeno tu nell’universo” di Mia Martini;  Beatrice Maria Visconti (in arte Beatrice Quinta), 23enne palermitana da pochi anni trasferitasi a Milano, che ha proposto una versione dance e rivisitata di “Nell’aria” di Marcella Bella; il 25enne romano Matteo Orsi, che non ha perso la timidezza e la sensibilità mostrate alle Audition portando questa settimana “Jealous”, brano del 2014 del cantautore inglese Labrinth; l’insegnante di canto Cinzia Zaccaroni, 34enne di Crevalcore (Bologna), che con la sua chitarra ha trasformato “Glory Box” dei Portishead in chiave intima e quasi bisbigliata; e, come detto, i Disco Club Paradiso, quattro ragazzi tra i 20 e i 22 anni di Bologna che hanno conquistato già l’accesso ai Live con una super versione di “Svalutation” di Adriano Celentano che ha fatto ballare il pubblico.

A seguire, si è seduta al tavolo Ambra Angiolini che, empatica e riflessiva, ha preso decisioni non facili rispetto ai suoi ragazzi. Con lei andranno alle Last Call della prossima settimana Cecilia Quaranta (Talea), musicista 23enne di Jesi (Ancona), che è salita sul palco, scalza e con una chitarra in spalla, per cantare “Dancing in the Dark” di Bruce Springsteen; Matteo Siffredi, 20 anni da Villanova D’Albenga, Savona, e ora a Milano, che ha fatto conoscere altri lati di sé con il suo inedito “Bianco e nero”; i Nervi, quattro ragazzi tra i 26 e i 29 anni di Firenze, che davanti al loro giudice hanno suonato il loro brano “Tutte le sere”; Francesca Rigoni (Inverno), social media manager di 26 anni di Arzignano, provincia di Vicenza, anche lei sul palco con un inedito, “Ansiaaaaa”; i Tropea, quattro musicisti, ragazzi tra i 26 e i 32 anni, di Milano, che per conquistare un posto tra i sei hanno scelto il brano “Insieme a te sto bene” di Lucio Battisti; e Lucrezia Maria Fioritti, 26enne bolognese trasferitasi a Milano, che ha eseguito al piano il classicone dei Massive Attack “Teardrop”.

Si completa così, con Dargen e Ambra, il quadro dei Bootcamp. La scorsa settimana Rkomi ha promosso alle Last Call Delì Lin, Manel, The violet end, Jacopo Rossetto (Iako), i Santi Francesi e Giorgia Turcato (Didì); Fedez porta con sé Filippo Ricchiardi (Fil Ricchiardi), Marco Zanini, Wiem, Gaia Eleonora Cipollaro (Dadà), Linda Riverditi e gli Omini, questi ultimi già ammessi di diritto ai Live Show in quanto unica band della sua squadra.  L’episodio con le Last Call, con un nuovo meccanismo e – per la prima volta nella storia di X Factor Italia – davanti al pubblico, arriverà giovedì 20, sempre su Sky e in streaming su NOW. L’episodio dello show Sky Original prodotto da Fremantle di ieri, su Sky Uno/+1 e on demand, ha registrato 512 mila spettatori medi con una share del 2,2% e 1 milione 900 mila spettatori medi nei sette giorni per la puntata precedente su Sky e TV8. Ieri sui social, grazie alle 113 mila interazioni social nella giornata di ieri e 124 mila interazioni totali, l’hashtag ufficiale #XF2022 è salito fino al primo posto dei Trending Topic di Twitter durante la messa in onda, rimanendo poi in classifica fino alla notte.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome