Waiting for the Barbarians: presentazione sui social e home video

Waiting for the Barbarians
Waiting for the Barbarians

Waiting for the Barbarians: l’8 e il 9 marzo largo alla presentazione sui social e al debutto dell’home video per il film diretto da Ciro Guerra con Mark Rylance, Johnny Depp Robert Pattinson

8 MARZO – PRESENTAZIONE DEL FILM SUI CANALI SOCIAL

Grazie a CG PREMIERIE e a IERVOLINO ENTERTAINMENT, lunedì 8 marzo alle ore 21.00 il regista candidato al premio Oscar Ciro Guerra (El abrazo del serpiente), il produttore Andrea Iervolino e il costumista Carlo Poggioli introdurranno al pubblico Waiting for the Barbarians (qui la nostra recensione); la presentazione sarà disponibile contemporaneamente sui canali social di CG Entertainment Facebook, Youtube e Instagram.                                                      

 

9 MARZO – REALESE HOME VIDEO E ON DEMAND

Waiting for the Barbarians debutta il 9 marzo in edizione Dvd e Blu-Ray nei migliori store e in formato digitale sulle principali piattaforme On Demand (CG Digital, Apple Tv, iTunes, Chili, Rakuten Tv, Google Play).

Le edizioni Dvd e Blu-Ray sono accompagnate nei contenuti speciali da Scene tagliate, Trailer e dal Backstage.

Waiting for the Barbarians - Johnny Depp è il Colonnello Joll
Waiting for the Barbarians – Johnny Depp è il Colonnello Joll

IL FILM

Prodotto da Andrea Iervolino e Monika Bacardi, Waiting for the Barbarians è diretto da Ciro Guerra e interpretato dal Premio Oscar Mark Rylance, Johnny Depp, Robert Pattinson, Gana Bayarsaikhan.

Presentato in concorso alla 76ª Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia il film è basato sul romanzo Aspettando i Barbari del Premio Nobel per la letteratura di J.M. Coetzee (EINAUDI. ET SCRITTORI), che al film ha partecipato in veste di sceneggiatore.

LA STORIA

Un MAGISTRATO, amministratore di un isolato avamposto di frontiera al confine di un impero senza nome, aspetta con impazienza la tranquillità della pensione, fino all’arrivo del COLONNELLO JOLL. Incaricato di riferire sulle attività dei “barbari” e sulla sicurezza al confine, JOLL conduce una serie di spietati interrogatori. Il trattamento dei “barbari” per mano del colonnello e la tortura di una giovane donna “barbara” spingono il magistrato a una crisi di coscienza che lo porterà a compiere un atto di ribellione donchisciottesco.

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui