Uomini targati Eva, recensione: divertente commedia sugli stereotipi maschili

Uomini targati Eva - cast

Uomini targati Eva è una commedia che diverte dall’inizio alla fine grazie all’eterno gioco tra i sessi: quando entra in scena una bella donna, tutto può succedere e soprattutto ognuno ‘fa l’uomo’ come gli riesce meglio.

Uomini Eva-centrici

È Ferragosto, piove a dirotto e gli equilibri di una comune officina autorizzata Aci vengono scombussolati dall’arrivo di una motocicletta che deve essere riparata. A doversene occupare sono Pino (Giuseppe Cantore), meticoloso e attento, Ciccio (Fabio Avaro) che preferisce sbarcare il lunario senza affaticarsi troppo, e Nicola (Enzo Casertano), un ‘ragazzo’ di bottega decisamente speciale che ha superato da un pezzo gli ‘anta’ e che venera la Ferrari. Quella moto appartiene ad una donna bellissima e misteriosa di nome Eva (Ramona Gargano) e il suo arrivo sconvolge la vita dei tre uomini. Lei infatti è pronta a togliersi gli abiti bagnati e a sedersi a tavola per una cena improvvisata a base di pasta al sugo, vino e salame. Così, i tre meccanici si lasciano prendere da una vera e propria tempesta ormonale. A completare il quadro arriverà Franco (Lallo Circosta), il temibile e fedifrago fidanzato di Eva, che porterà scompiglio e gelosia nella già movimentata officina.

Ironia da Roma a Napoli

Fabio Avaro e Giuseppe Cantore sfruttano la forza dei rispettivi dialetti per divertire. Romano il prima, napoletano il secondo, gli spunti certamente non mancano data la naturale ricchezza comica di queste due città. I due attori svolgono il loro compito con simpatia e mestiere, anche perché sono dotati dei giusti tempi comici e di caratteristiche che si incastrano benissimo l’una con l’altra. Gli altri due interpreti maschili seguono la stessa geografia ma è soprattutto Enzo Casertano a provocare risate e al tempo stesso tenerezza: una buonissima prestazione, per rendere giustizia ad un personaggio che rappresenta un’importante risorsa per l’economia complessiva della commedia. (Qui la nostra intervista al cast al completo).

Uomini targati Eva: Fabio Avaro, Ramona Gargano, Giuseppe Cantore ed Enzo Casertano
Da sinistra: Fabio Avaro, Ramona Gargano, Giuseppe Cantore ed Enzo Casertano

Scenografia che si fa notare

La scenografia appare dettagliata, attentamente curata in ogni angolo. L’officina nella quale si sviluppa la storia permette ai personaggi di spaziare da una parte all’altra e di sfruttare più di un ambiente. Oltre all’officina vera e propria, con tutti gli strumenti che la animano, i protagonisti di Uomini targati Eva possono fare avanti e indietro dalla camera da letto, dal bagno-spogliatoio, dal retro dove è adibita una cucina e dal piazzale adiacente l’entrata. Dal punto di vista narrativo, tale struttura sostiene le diverse situazioni, ma non finisce qui. Dal punto di vista meramente estetico, impossibile non apprezzare la cura del particolare e la brillante gamma di colori scelta per l’occasione.

Tre stereotipi di uomo

Di fronte ad una bella donna, come può comportarsi un uomo? Uomini targati Eva offre una triplice risposta, proponendo tre diversi stereotipi maschili. C’è Ciccio, il cosiddetto maschio alfa che pensa prima di tutto ai propri istinti sessuali. Poi c’è Pino, un romanticone che nonostante il divorzio alle spalle non smette di cercare l’amore eterno. Infine c’è Nicola, sensibile e segnato da un trauma. Non è più un ragazzo ma non ha mai avuto esperienze con le donne e non saprebbe nemmeno da che parte cominciare. Accanto a loro, c’è Franco, il fidanzato della bella Eva. Lui ovviamente non sa quanto sia invidiato per il solo fatto di avere una donna così accanto e non fa altro che tradirla e trattarla male. Per molti di questi stereotipi, ci sarà possibilità di redenzione man mano che si svilupperà la trama. Circosta ad esempio, sebbene entri in scena solamente nella parte conclusiva della commedia, offre una distrazione musicale che non guasterà né alla sua relazione sentimentale né tanto meno al pubblico.

Uomini targati Eva: Pino e Nicola (Giuseppe Cantore ed Enzo Casertano) cercano di consolare Eva (Ramona Gargano), fuori di sé
Pino e Nicola cercano di consolare Eva, fuori di sé

Uomini targati Eva va in scena dal 5 al 17 novembre 2019 al Teatro Roma, con la regia di Silvio Giordani.

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui