Un tram che si chiama desiderio: D’Abbraccio e Pecci al Teatro Duse

Mariangela D’Abbraccio e Daniele Pecci portano al Teatro Duse di Bologna Un tram che si chiama desiderio, diretti da Pier Luigi Pizzi. In scena dal 15 al 17 novembre 2019.

Mariangela D’Abbraccio e Daniele Pecci saranno in scena dal 15 al 17 novembre 2019 (venerdì e sabato ore 21, domenica ore 16) al Teatro Duse di Bologna con Un tram che si chiama desiderio di Tennessee Williams. Lo spettacolo, nella traduzione di Masolino D’Amico, è diretto da un grande maestro del teatro come Pier Luigi Pizzi. Fondatore con Giorgio De Lullo, Romolo Valli e Rossella Falk della mitica ‘Compagnia dei giovani’. Regista, scenografo e costumista di fama internazionale, Pizzi ha segnato il percorso e l’evoluzione della storia del teatro, imprimendo ad ogni suo spettacolo il segno dell’eccezionalità.

Il testo, premio Pulitzer nel 1947, amato e odiato, comunque celebre in tutto il mondo, è una pietra miliare del teatro e del cinema. Leggenda vuole che sia proprio su di un tram, che un giovanissimo Williams, ancora studente, abbia immaginato un dramma volto a svelare il lato oscuro del sogno americano. La storia, in tre atti, alzò, infatti, il velo sulla macchina oppressiva della famiglia americana, sui pregiudizi e sulla feroce stupidità delle paure morali, mettendo per la prima volta l’America allo specchio su temi come l’omosessualità, il sesso, il disagio mentale e la famiglia, quale luogo intriso di maschilismo e ipocrisia. La vicenda è ambientata nella New Orleans degli anni Quaranta e narra la storia di Blanche (Mariangela D’Abbraccio) che, persa la casa di famiglia per un pignoramento, si trasferisce dalla sorella Stella sposata con Stanley (Daniele Pecci), un uomo rozzo e volgare di origine polacca. Vedova di un marito omosessuale e alcolizzata, Blanche cerca, fallendo, di ricostruire un rapporto salvifico con Mitch, amico di Stanley. Ma il violento conflitto che si innesca fra lei e Stanley, la porterà alla pazzia, già latente in lei.

Mariangela D’Abbraccio torna al Duse, reduce dal grande successo di Filumena Marturano, per la regia di Liliana Cavani. Daniele Pecci interpreta magistralmente il ruolo che fu di Marlon Brando sul grande schermo. Sul palcoscenico anche Angela Ciaburri, Stefano Scandaletti, Gabriele Anagni, Erika Puddu, Massimo Odierna.

Un tram che si chiama desiderio - Mariangela D'Abbraccio e Daniele Pecci

BIGLIETTERIA

Teatro Duse – Via Cartoleria, 42 Bologna – Tel. 051 231836 – biglietteria@teatroduse.it

Dal lunedì al sabato, dalle ore 15 alle 19 e da un’ora prima dell’inizio degli spettacoli.

On line: teatroduse.it e sul circuito Vivaticket

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui