Un giorno di pioggia a New York arriva in prima visione su Sky Cinema Due

un giorno di pioggia a new york-chalamet-fanning
Timothée Chalamet e Elle Fanning in una scena di Un giorno di pioggia a New York

Arriva in prima visione, venerdì 5 giugno, su Sky Cinema Due, l’ultimo film scritto e diretto da Woody Allen, Un giorno di pioggia a New York.

Arriva in prima visione su Sky Cinema l’ultimo film scritto e diretto da Woody Allen, il grande regista newyorkese che proprio nella Grande Mela ha scelto di ambientare il suo 49esimo titolo: Un giorno di pioggia a New York  andrà in onda venerdì 5 giugno alle 21.15 su Sky Cinema Due, disponibile anche on demand su Sky e in streaming su NOW TV.

Ecco la nostra recensione del film.

Un giorno di pioggia a New York racconta come il programma di due fidanzatini, Gatsby (Timothée Chalamet) e Ashleigh (Elle Fanning), di trascorrere un romantico fine settimana a New York vada in fumo non appena i due mettono piede in città. L’occasione del viaggio della coppia nasce da un compito che viene assegnato ad Ashleigh dal giornale del college: intervistare a Manhattan il suo regista preferito, Roland Pollard (Liev Schreiber). Da orgoglioso newyorkese qual è, Gatsby è a sua volta ansioso di far conoscere ad Ashleigh i posti che preferisce della sua città, visto che lei, cresciuta in Arizona, non ci mette piede da quando era bambina.

Ma i piani sono fatti per essere cambiati e così, Ashleigh non fa in tempo a porre la prima domanda a Pollard, che lui le confessa di aver perso fiducia in se stesso come artista ed è pronto ad abbandonare le riprese del suo prossimo film. Da sua vera ammiratrice, Ashleigh lo esorta a non mollare e lo rassicura dicendogli che il suo film migliore deve ancora venire. Commosso dalla fiducia che lei gli dimostra, Pollard la invita alla proiezione di un work-in-progress del suo nuovo film, facendo così saltare il pranzo fissato con il suo Gatsby che rimane deluso, ma anche sospettoso per come la ragazza sia entrata in intimità col regista in così poco tempo.

Mentre Ashleigh incontra anche il tormentato sceneggiatore Ted Davidoff (Jude Law) e il famoso attore sudamericano Francisco Vega (Diego Luna), Gatsby viene convinto ad interpretare un piccolo ruolo in un film con anche una scena in cui deve baciare una donna, che altri non è se non Chan (Selena Gomez), la sorella minore della sua ex fidanzata Amy.

«I personaggi del film hanno bisogno che gli altri riescano a vederli oltre la loro apparenza fisica, per quello che hanno dentro», spiega Allen. «È una cosa comune nella nostra vita. Hai una cotta per qualcuno ma nessuno se ne accorge. Certamente tutti ti vedono fisicamente, ma a volte ti rendi conto di non avere l’impatto che vorresti sulla vita di alcune persone». Oltre a New York, anche la pioggia ha un ruolo centrale nel film: «Volevamo che la pioggia simboleggiasse il romanticismo e l’amore», continua Allen. «New York è stupenda nei giorni grigi, nebbiosi o anche piovosi. Acquista una luce tenue e le strade diventano lucide e pulite». La pioggia suggerisce anche il modo diverso in cui Gatsby e Ashleigh vedono la vita. «Ashleigh pensa che la pioggia sia triste, mentre Gatsby la trova romantica», conclude Allen

In occasione dell’arrivo di Un giorno di pioggia a New York è disponibile on demand su Sky e NOW TV una collezione dal titolo New York, New York, in cui rivivere alcune grandi storie del cinema ambientate nella Grande Mela. Tra i titoli, Harry, ti presento Sally con Meg Ryan e Billy Crystal, Io & Annie con Diane Keaton, Spider-Man con Tobey Maguire e Kirsten Dunst, Autumn in New York con Richard Gere e Winona Ryder, “Ghostbusters – Acchiappafantasmi” con Bill Murray e Dan Aykroyd.

Un giorno di pioggia a New York - locandina

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui