Un amore in altalena, in scena al Teatro Trastevere

Un amore in altalena: due anime sole, dissolute, tremendamente irrisolte, con un passato ingombrante alle spalle, si incontrano durante un party di una New York oscura e inospitale. In scena al Teatro Trastevere dal 27 febbraio al 4 marzo, regia di Matteo Fasanella.

Un amore in altalena, uno spettacolo con Paolo Buglioni e Monica Lammardo. Con estremo piacere che il Teatro Trastevere ospita per la prima volta la regia originale e artistica di Matteo Fasanella, attore già nell’eccellente Titus – Commedia Pulp per le regia di Leonardo Buttarori e reduce dal successo di Cyrano di Rostand alle Stanze Segrete a Roma. Un attore e regista conosciuto per la sua elegante e raffinata creatività narrativa, che si avvale della prestigiosa collaborazione di Monica Lammardo e Paolo Buglioni, doppiatore e direttore del doppiaggio italiano da anni conosciuto a livello anche internazionale.

Un amore in altalena
Paolo Buglioni

Due anime sole, dissolute, tremendamente irrisolte, con un passato ingombrante alle spalle, si incontrano durante un party di una New York oscura e inospitale. Si cercano, si trovano, si perdono. Alla fine si legano. E’ la loro inadeguatezza, la loro solitudine, il loro vittimismo a tenerli uniti. Lui è un’anima tormentata, dal suo passato irrisolto e complesso. Lei è un’ex ballerina che non ha abbandonato il sogno di una vita d’emozioni e di sicurezze. Proveranno a completarsi, a “formare la metà di un paio”, coltiveranno l’illusione di potercela fare e di potersi fare compagnia. Ma sarà una continua e ripetuta Altalena, solo un’altalena. Che porta con sè il sogno di spiccare il volo, ma poi inesorabilmente, lascia che i piedi sfiorino la terra, oppure….

 

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui