The Walking Dead 8×01 – Mercy: la recensione

The Walking Dead 8x01,

The Walking Dead 8×01, la recensione della tanto attesa puntata numero 100. Mercy non poteva deludere e non essere la svolta decisiva per aprire ad una grande una nuova era.

La guerra è alle porte

Mercy, è questo il titolo del primo episodio dell’ottava stagione di The Walking Dead, che si rinnova completamente a partire dalla sigla. Tutto è finalmente pronto, il piano di Rick e dei suoi alleati è completo, agguerriti più che mai sono prontissimi per la guerra. Per richiamare il filo conduttore che ha dato la svolta a questa nuova stagione si è voluto però ricordare il passato, richiamarlo velatamente. In una delle primissime scene infatti vediamo Carl alla ricerca di benzina. Questa stessa scene è stata vissuta da Rick nel primo episodio della prima stagione. Carl cammina di fianco ad un auto ribaltata, sbircia nel finestrino di una macchina e poi si abbassa a terra, cerca di trovare l’imminente pericolo che, se in passato era stata una bambina zombie per lo sceriffo, ora per Carl è un ragazzo vivo.

Un nuovo mondo, nuove regole

Il corso della puntata prosegue con un discorso di Rick, combinato sapientemente con quello di Ezekiel e di Maggie, in cui si evincono delle nuove regole di questo “nuovo” Mondo. Il discorso è incoraggiante, è toccante e sentito: «La prima volta che l’ho incontrato, Jesus mi ha detto che il mio mondo sarebbe diventato molto più grande. Abbiamo trovato quel mondo. Ci siamo trovati a vicenda, quel mondo più grande è nostro di diritto. Il fatto che ci siamo uniti per questo, tutti noi, lo rende ancora più vero e nostro di diritto. Chiunque voglia una vita pacifica e giusta, voglia trovare un punto di incontro, è anche loro diritto. Ma coloro che prendono, usano, uccidono per ritagliarsi un mondo pensando di esserne i padroni, noi li uccidiamo. Non esultiamo, ma non proviamo neanche vergogna. C’è solo una persona che deve morire e la ucciderò io stesso. Lo farò. Anche tutti gli altri: chi lo sostiene, chi sta al suo fianco, persino quelli che si gireranno dall’altra parte, loro moriranno. Poi continueremo a rendere il mondo più grande. Insieme». In questa centesima puntata di The Walking Dead, siamo arrivati alla conclusione che: «uccidere non ci piace, ma dobbiamo farlo. Non ce ne vergogniamo, perché vogliamo lasciare un mondo migliore, poiché “chi oggi spargerà il sangue con me sarà mio fratello”». Prosegue: «Ci siamo addestrati. L’abbiamo affrontato più e più volte. Sappiamo tutti che il piano non finisce stamattina, che vivremo nell’incertezza per giorni o forse di più, che dobbiamo avere fiducia l’uno nell’altro. Se possiamo aggrapparci a questo con tutte le nostre forze, il futuro sarà nostro. Il mondo sarà nostro.».

Ezekiel-Maggie-Rick-The-Walking-Dead
Ezekiel, Maggie e Rick i leader degli alleati, di preparano per l guerra.

L’attacco a Negan

Grazie all’aiuto di Dwight, gli alleati riescono ad individuare tutti gli avamposti uccidendo chi era di guardia avvicinandosi a Negan. Nel frattempo un gruppo composto da CarolDaryl e Morgan attrae una mandria di zombie cercando di portarlo in direzione del covo di Negan. I Salvatori accorrono nei luoghi di vedetta per capire cosa stia accadendo ma le trappole collocate dagli uomini di Rick non permetteranno a questi di raggiungere le vedette. Negan esce dunque dal Santuario, cercando di far valere la sua sicurezza e superiorità. Il tempo è scaduto Negan deve scegliere: arrendersi o morire. Rick apre il fuoco e tutti lo seguono a ruota e l’intero Santuario viene invaso da spari uccidendo decine di uomini. Negan, tuttavia, riesce a rifugiarsi ma è ferito e con le spalle al muro.

The-Walking-Dead-8x01-recensione
Meggie e Rick attaccano il santuario di Negan,

Nessuna Certezza per il futuro

Padre Gabriel dopo l’attacco al Santuario non riesce a fuggire e intrappolato da una mandria di zombie cerca rifugio in una roulotte, dove dall’ombra esce Negan, lasciando intendere che niente di buono può realmente accadere. Nel frattempo Rick e il suo gruppo si allontanano ignari della sorte toccata a Gabriel. Tutto l’episodio viene interrotto per ben due volte, mostrandoci un possibile futuro. Vediamo Rick con una lunga barba grigia, il bastone, l’aria serena e felice che abbraccia la sua Judith ormai notevolmente cresciuta. Il tutto è ambientato una città rinnovata e in pace dove tutto sembra andare per il verso giusto. Le immagini trasmettono speranza, ma lasciano insinuarsi il dubbio che quello  potrebbe essere solamente un sogno che non potrà mai realizzarsi.

the-walking-dead-rick-old
Flashback di Rick in versione anziana

Qui potete leggere le recensioni di tutti gli episodi dell’ottava stagione di The Walking Dead

[yasr_overall_rating]

 

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui