Cannes 2023: The Idol, conferenza con The Weeknd, ‎Lily-Rose Depp e Sam Levinson

The Idol - Sam Levinson e The Weeknd a Cannes 2023
The Idol - Sam Levinson e The Weeknd a Cannes 2023

La conferenza stampa di The Idol, il nuovo show HBO diretto dal Sam Levinson di Euphoria con The Weeknd, Lily-Rose Depp e Hank Azaria: “Raccontiamo il lato oscuro di un mondo dove non c’è nessun salvagente”

Quest’anno l’evento in grado di scandalizzare la platea di Cannes 2023 è The Idol, serie televisiva prodotta dalla HBO, creata e diretta dal Sam Levinson, figlio di Barry Levinson, già responsabile di Euphoria e di Malcolm & Marie. A portare sul piccolo schermo la vicenda sempre più oscura della popstar Jocelyn è un’altra figlia d’arte, Lily-Rose Depp, assieme a The Weeknd, Hank Azaria, Jane Adams e Da’Vine Joy Randolph, anche loro presenti alla conferenza. Una vicenda sin troppo reale e legata all’attualità, quella raccontata in The Idol, ma anche una storia che esplora il lato oscuro della fama e del successo, oltre che delle relazioni personali. Tutto il cast era visibilmente emozionato nel trovarsi a Cannes, ma il regista Sam Levinson ci ha tenuto a rimarcare anche l’orgoglio per il lavoro fatto su The Idol. ” Penso che tutti noi siamo stati sopraffatti e commossi dalla reazione del pubblico. Quando ero piccolo non sapevo quasi nulla di Cannes o del mondo del cinema ma sapevo tutto di Pulp Fiction e Tarantino, ed è attraverso quel film che ho scoperto questo mondo, il festival di Cannes e tutto il resto del cinema mondiale. Desideravo da sempre venire qui, quindi per me e per noi significa tutto esserci con questo progetto.” Spazio poi alla collaborazione con The Weeknd, al quale rivolge un attestato di profonda stima. “Sono stato subito colpito e catturato dal carisma di Abel (The Weeknd) dalla prima volta che l’ho visto in una performance, sono stato in macchina con lui durante i giorni di Coachella ascoltando la sua setlist durante il viaggio, ero così colpito dalla sua determinazione nel voler creare il miglior show possibile. Mi colpì anche quando mi confessò che quello non fosse il suo pubblico, che quelle persone non fossero lì per sentire lui e che quindi avrebbe dovuto conquistarsele. L’ho visto regalarsi completamente al pubblico, cercare un contatto con ognuno di loro, ho visto la sua crescita come artista nei dieci anni che erano passati da quando avevo assistito ad una sua esibizione per la prima volta. Lui ha qualcosa dentro che lo rende uno su cento miliardi, che gli permette di farti dimenticare tutti i problemi della vita e di immergerti completamente nella sua musica.”

The Idol - The Weeknd a Cannes 2023
The Idol – The Weeknd a Cannes 2023

Incalzato dai giornalisti Levinson ci ha poi parlato in maniera più dettagliata di The Idol, uno show preparato in pochissimo tempo considerati gli standard produttivi della televisione odierna. “The Idol è uno show sull’ambizione e sul tentativo di Jocelyn di essere quel tipo di artista, come è successo con Lily che è in grado di regalarti una performance memorabile in uno schiocco di dita. È anche uno show sul potere che si ha quando sei un’artista, un potere che devi usare per il meglio. Ho pensato, cosa succederebbe se questo personaggio avesse le stesse ambizioni e gli stessi sogni di Abel ma se decidesse di usarli in una maniera più oscura? Viviamo in un’epoca ipersessualizzata, soprattutto negli Stati Uniti d’America, l’influenza della pornografia è molto forte per quanto riguarda la psiche dei giovani e lo vediamo nella musica pop, nel modo in cui riflette il sottomondo di Internet. Guardiamo Britney Spears, ad esempio. Lei è una delle popstar più grandi di sempre, ricordo quella cover leggendaria che fece su Rolling Stone. Penso che troppe star subiscano una pressione enorme a cui sottostare e credo anche che conducano vite molto solitarie, possiamo tutti fingere che tutti cerchino di fare il meglio per gli altri ma la celebrità ti corrompe e ti consuma e ti porta a solo i tuoi interessi. L’annaspare di alcuni dialoghi, l’insicurezza di alcuni personaggi sono parte integrante di questo mondo perché volevo rappresentarlo per ciò che è, e cioè un posto in cui non c’è un salvagente. A Los Angeles non c’è una rete di sicurezza e tutto potrebbe andare storto da un momento all’altro. Però una cosa mi sento di dirla: il mondo delle celebrità non è fatto solo di oscurità, c’è anche tanta luce nelle persone e nel modo in cui si relazionano agli altri e al mondo. Quando mia moglie mi ha mostrato l’articolo di Rolling Stone (su The Idol) ho pensato che avessimo in mano lo show più grande dell’estate, nonostante lo avessimo preparato a livello produttivo letteralmente in cinque settimane prima di iniziare a girare.”

The Idol - Lily-Rose Depp a Cannes 2023
The Idol – Lily-Rose Depp a Cannes 2023

Lily-Rose Depp ha parlato degli aspetti più interessanti del personaggio di Jocelyn, ma anche del rapporto che lei stessa ha con i media vista la famiglia di star da cui proviene. “Come gestisco la fama e il successo? Credo dipenda tutto dalle persone che frequenti e con le quali lavori, io sono stata fortunata a poter collaborare con brave persone a differenza di quello che accade al mio personaggio nello show. Quello che penso sia interessante delle celebrità è che sono sotto costante osservazione e che noi siamo capaci solo di immaginare cosa facciano, perciò mi sono chiesta come sarebbe stato il suo tempo da sola, cosa avremmo trovato sotto la superficie della sua vita, cosa ci sarebbe stato di vero in quello che noi immaginiamo su di lei. Jocelyn è nata e cresciuta come performer e questo riguarda tutti gli aspetti della sua vita, anche il modo in cui si veste o come si relaziona agli altri, il suo essere così vestita in maniera provocante fuori rispecchia il modo in cui lei è così nuda dentro. Quello che volevamo fare con Jocelyn era di renderla sì una popstar ma anche un essere umano, una donna potente che è stata influenzata da tante altre donne potenti. ” Per fortuna sul set Lily ha potuto contare sull’appoggio e la protezione di tutti, in special modo di Hank Azaria. “Mi sono sentito molto protettivo con Lily anche sul set, le chiedevo se avesse freddo, le offrivo delle coperte anche se abbiamo girato in estate. Tutto su questo set è stato così creativo, ma neanche lontanamente disfunzionale come si potrebbe pensare guardando lo show. The Idol è stato l’esatto opposto, ho visto la gioia nel processo di creazione e di filmmaking e anche se a volte siamo stati confusi dalla complessità di ciò che portiamo sullo schermo, credetemi, è stata una vera gioia fare parte di questo progetto. Sono stato su set disfunzionali in cui volavano letteralmente le sceneggiature, qui il caos è stato solo a livello creativo ed è così che dovrebbe essere sempre. Per di più mia madre è mancata proprio durante le riprese, quindi per me è stato ancora più emozionante.”

The Idol - Hank Azaria a Cannes 2023
The Idol – Hank Azaria a Cannes 2023

Grande attesa infine anche il debutto in televisione come attore di The Weeknd, star della musica pluripremiata che qui interpreta Tedros, il proprietario di un club losangelino che conduce Jocelyn nella selva oscura della città degli angeli. ” Quando ho scoperto che Sam era così coinvolto nella parte musicale dei suoi progetti ho capito che avremmo potuto dare vita ad una popstar reale, usare tutte le nostre esperienze di artisti per creare qualcosa di speciale, divertente, ardito e il fatto che Sam sia così appassionato di musica mi ha fatto legare con lui ancora di più. All’inizio non ero molto attratto a livello emotivo da Tedros, che è decisamente il cattivo della storia, ma ad un certo punto è scattato un legame, anche se non saprei di preciso dire quando. Il mio personaggio è Dracula, cerca di attirare questa ragazza nell’oscurità. Mi sono sentito molto fortunato nello stare qui a fare ciò che amo con le persone che amo, è come se stessi cercando nel mio subconscio di mostrare al mondo e ai giovani artisti come comportarsi in questo mondo e come non farlo, quindi ovviamente sto dalla parte del personaggio di Jocelyn, il mio cuore è con lei. Questa storia poteva essere raccontata solo da Sam, poiché scrive di ciò che vede e di ciò che conosce, è un ottimo osservatore e l’essere riuscito a catturare tutto questo da parte sua è stato a dir poco strabiliante.”

The Idol è una serie creata e diretta da Sam Levinson e interpretata tra gli altri da Lily-Rose Depp, The Weeknd, Hank Azaria, Jane Adams e Da’Vine Joy Randolph. In Italia uscirà su Sky Atlantic con un episodio a settimana, a partire dal 5 giugno.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome