The Handmaid’s Tale: un primo sguardo alla seconda stagione!

The Handmaid's Tale

Rilasciate le prime immagini ufficiali della seconda stagione di The Handmaid’s Tale, la serie distopica tratta dal romanzo di Margaret Atwood. Sangue, cimiteri, abiti neri e Colonie inquinate! Quale sarà il futuro di Gilead?

The Handmaid’s Tale 2, le prime immagini 

Con l’inizio del 2018, comincia ufficialmente il conto alla rovescia per l’attesissima seconda stagione di The Handmaid’s Tale, l’acclamata serie tv con Elisabeth Moss che ha fatto incetta di premi quest’anno, sbancando ai Golden Globe Awards e ai Critics’ Choice Awards. Lo show, tratto dall’omonimo romanzo della scrittrice Margaret Atwood, tornerà ad Aprile sulla piattaforma di streaming Hulu e su TIMVISION in Italia. Intanto, in un’intervista esclusiva per Entertainment Weekly, Bruce Miller, creatore della serie, si è detto frastornato ed intimorito per il successo ottenuto, ma deciso a dar vita ad un’altra grande storia sulle Ancelle più famose del piccolo schermo. Benedetto sia il frutto! Intanto godiamoci un’inquietante June cosparsa di sangue.

The Handmaid's Tale

Rifugiati e immigrazione i temi della seconda stagione

La seconda stagione si spingerà in territori narrativi ancora inesplorati, grazie al contributo e ai suggerimenti di Margaret Atwood, che si è occupata anche della produzione. «Margaret e io abbiamo iniziato a discutere su come modellare questa seconda stagione già nel bel mezzo della prima», ha affermato Miller, riluttante nello spingersi oltre e rivelare troppi dettagli. Sappiamo però che i nuovi episodi racconteranno la vita dei rifugiati (come Moira, interpretata da Samira Wiley) che sono riusciti a scappare da Gilead, così come quella degli esiliati nelle Colonie, le aree contaminate e inquinate del Nord America (vedi foto in basso). Ecco che saranno allora approfonditi temi cari alla penna della scrittrice, poco affrontati nella prima stagione. Ancora una volta questa serie è in grado di affrontare le grandi questioni sociali e politiche contemporanee – emergenza climatica, repressione, immigrazione – proiettandole in un futuro che, in fondo, non sembra poi tanto lontano dal nostro presente.

The Handmaid's Tale

Dove eravamo rimasti

La prima stagione si è conclusa con June (Elisabeth Moss) che scopre di essere “finalmente” incinta e la lasciamo mentre è caricata sul furgone nero che la condurrà verso la fine o verso la libertà. Che ne sarà del suo futuro? E di quello del suo bambino? Riuscirà a strapparlo dalle grinfie di Gilead o sarà costretta a sacrificarlo al nuovo ordine che domina gli Stati Uniti? Si ricongiungerà col marito? Lo scopriremo prestissimo. Intanto diamo un’occhiata alla terza immagine ufficiale rilasciata da Hulu. Nell’intervista in esclusiva per EW, Miller si dice eccitato in particolare per una scena in cui verrà mostrato il funerale di un’Ancella (qui in basso). I costumi particolarmente d’effetto, con mantelle e copricapo questa volta in nero e un velo rosso a coprire il volto, creano un contrasto conturbante e d’impatto rispetto al candore della neve, complice anche l’ambientazione mortuaria. Insomma, dopo quest’assaggio la trepidazione è tanta. Non ci resta che attendere!

The Handmaid's Tale

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here