Tennis and Friends. La prevenzione scende in campo, il documentario su su Rai 2 e RaiPlay

Tennis and Friends. La prevenzione scende in campo
Tennis and Friends. La prevenzione scende in campo

Tennis and Friends. La prevenzione scende in campo: su Rai 2 e RaiPlay un documentario sull’alleanza fra lo sport e la prevenzione in difesa della salute

Tutela della salute e promozione dello sport sono gli ingredienti principali del documentario Tennis and Friends. La prevenzione scende in campo che la Rai e la produzione Aut Aut hanno realizzato per raccontare Tennis and Friends – Salute e Sport, la manifestazione che dal 2011 offre visite gratuite e occasioni per avvicinarsi alla pratica sportiva. Il documentario andrà in onda venerdì 16 maggio alle 19.00 su Rai Due e su Rai Play.

Lungo i 50 minuti, scorrono le immagini dei sanitari, dei personaggi e dei pazienti che negli anni hanno conosciuto il progetto sociale promosso dalla Onlus Friends For Health di cui è fondatore e presidente il professor Giorgio Meneschincheri, medico specialista in Sanità pubblica, Igiene e Medicina Preventiva e docente dell’Università Cattolica Sacro Cuore di Roma.

Tennis and Friends – Salute e Sport nasce con un allestimento di una piccola area sanitaria presso il Foro Italico in Roma, per la valutazione delle sole patologie tiroidee. Gli inizi si intrecciano con la storia personale di Massimiliano Ossini, conduttore Rai. È lui stesso, nel filmato, a spiegare come la moglie Laura abbia scoperto, mentre era in attesa del loro terzo figlio, di soffrire di una patologia oncologica alla tiroide.

L’incontro successivo con il professor Meneschincheri è stato il motivo di ispirazione per la creazione del progetto che mette insieme la prevenzione sanitaria, offerta in forma gratuita da personale sanitario professionista delle Asl locali e delle Forze armate, e la pratica sportiva, grazie alla collaborazione delle Federazioni sportive.

Il documentario cerca di cogliere la spinta e i risultati raggiunti negli anni dalla manifestazione che ha permesso finora ad oltre 230mila persone di essere visitate gratuitamente, negli ambulatori allestiti a Roma e nelle città di Torino e Napoli.

Per avvicinare il maggior numero di persone, sono tanti i personaggi che negli anni hanno affiancato la loro immagine a Tennis and Friends – Salute e Sport in qualità di Ambassador. Molti di loro sono scesi in campo per giocare il torneo di tennis, un momento di intrattenimento molto importante per il pubblico che sempre numeroso accorre agli eventi. Le loro testimonianze sono state raccolte durante le edizioni, come Rosario Fiorello, Mara Venier, Paolo Bonolis, Maria De Filippi, Al Bano, Vittorio Brumotti, Eleonora Daniele, Max Giusti, Edoardo Leo, Massimo Lopez, Gigi Marzullo, Diego Nargiso, Veronica Maya.

“Quando vedo la disponibilità dei medici – racconta Mara Venier, nell’intervista contenuta nel documentario –, la loro generosità, la voglia di aiutare il prossimo, mi commuovo profondamente. Al Foro Italico, in occasione di Tennis and Friends, non sono Mara Venier, ma mi metto nei panni delle persone che sono lì in attesa”.

Mara Venier
Mara Venier

I personaggi coinvolti nel filmato non appartengono solo del mondo dello spettacolo, ma anche a quello accademico, della cultura e delle istituzioni che negli anni hanno sposato il progetto sociale. Nel filmato intervengono infatti Giuliano Amato, Bruno Vespa, Francesco Cognetti e monsignor Vincenzo Paglia. 

Nel documentario, inoltre, sono inserite anche le testimonianze di Patrizia Musetti, Paolo Moschetti ed Alberto Milanese, tre dei tanti pazienti che hanno effettuato una visita specialistica. Le loro storie mostrano come l’opportunità offerta dalla manifestazione sia stata capace di cambiare profondamente il corso della loro esistenza.

Il racconto quindi tocca le corde dell’amicizia, della salute e del rispetto della persona, componenti a cui la Rai, quale concessionaria del servizio pubblico, con questa produzione, dà risalto e attenzione: “La Rai è sempre a fianco di queste operazioni così nobili e preziose, ringrazio il professor Meneschincheri, è un documentario estremamente riuscito sotto il piano spettacolare, che illustra davvero le potenzialità del linguaggio documentaristico e la sua modernità.

Promuovere la prevenzione e i corretti stili di vita, quindi la salute e l’attività sportiva è parte integrante e fondamentale dell’impegno profuso dal Servizio pubblico. Sono fortemente convinto che la prevenzione sul piano individuale sia una manifestazione di consapevolezza e maturità, pertanto sul piano collettivo si traduce in un segno di civiltà dei cittadini e quindi come Rai, diffondendo questo messaggio e questi principi al pubblico, aiutiamo a progredire nella civilizzazione del paese. Si tratta di una vittoria sotto ogni punto di vista”, spiega Fabrizio Zappi, direttore di Rai Documentari.

A rafforzare il messaggio della prevenzione, negli anni, Tennis and Friends ha abbinato il Villaggio dello sport allestito dalle Federazioni sportive. “Sono lieto di ospitare oggi qui al Foro italico, nell’ambito della ottantunesima edizione degli Internazionali BNL d’Italia, la presentazione di questo lavoro prodotto da Rai Documentari che racconta la storia del progetto sociale Tennis and Friends – Salute e Sport giunto al suo quattordicesimo anno di vita, che ho voluto sostenere sin dai suoi esordi.

La Federazione Italiana Tennis e Padel da sempre si impegna nella diffusione dei valori cari a questa Manifestazione che sono la promozione dell’attività sportiva e dei corretti stili di vita, invitando i giovani alla pratica del tennis e del padel e ricordando agli adulti che molte autorevoli ricerche scientifiche internazionali hanno dimostrato che giocare a tennis allunga la vita”, commenta il Presidente della Federazione Italiana Tennis e Padel, Angelo Binaghi.

Nel documentario, poi, non mancano le parole di Nicola Pietrangeli, ambassador del tennis italiano nel mondo per conto della Federazione e presidente onorario di Tennis and Friends. “Chi non conosce Tennis and Friends, per imparare a conoscerlo, deve venire e vedere. Parlo in prima persona, perché ho ricevuto una diagnosi di cancro al colon dopo che avevo avuto delle perdite. È stato un momento brutto ma sono stato salvato in corner”, racconta Pietrangeli.

Infine, il professor Giorgio Meneschincheri spiega l’importanza della prevenzione e racconta l’impegno dei camici bianchi, i medici volontari civili e militari che con generosità si mettono a disposizione per l’effettuazione degli screening gratuiti, un impegno importante capace di salvare la vita a molte persone.

Giorgio Meneschincheri
Giorgio Meneschincheri

“Tennis and Friends – Salute e Sport – racconta il professor Meneschincheri – è il frutto delle mie esperienze personali, di una famiglia con un trascorso di professionisti sportivi e della mia professione di medico. Ho sentito con forza la necessità di veicolare alla popolazione la cultura della prevenzione attraverso un format originale che potesse avvicinare le persone in un grande villaggio della salute e dello sport, con ingresso libero, attratte dall’intrattenimento, dalla pratica sportiva, dalla presenza di personaggi pubblici, che fanno da contorno a quelle aree sanitarie dove possono sottoporsi a screening gratuiti.

In questo contesto anche coloro i quali abitualmente sfuggono ai controlli, temendo di scoprire una eventuale patologia, possono invece sottoporsi alle visite, abbassando di conseguenza ogni stato di ansia. Il format ha permesso di sottoporre oltre 300.000 persone a screening gratuiti, con una grande squadra di professionisti provenienti da oltre 90 strutture sanitarie, pubbliche e militari, 25 società scientifiche e associazioni di volontariato”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome