Al Teatro Marconi la prima nazionale di Passo a due con Caldonazzo e Branchetti

Teatro Marconi, debutta Passo a due pas de deux con Nathalie Caldonazzo e Francesco Branchetti

Passo a due pas de deux (ovvero: l’amore ha cinque fasi ma molte coppie si fermano alla terza) debutta in prima nazionale assoluta al Teatro Marconi con Nathalie Caldonazzo Francesco Branchetti

Debutta in prima nazionale assoluta al Teatro Marconi di Roma, l’emozionante e divertente Passo a due pas de deux (ovvero: l’amore ha cinque fasi ma molte coppie si fermano alla terza), di David Conati, con Nathalie Caldonazzo Francesco Branchetti. Accanto a loro sul palco la divertentissima Isabella Giannone e gli straordinari Mariachiara Grasso Stefano Rufini, la regia è curata da Francesco Branchetti, le musiche sono di Pino Cangialosi.

L’amore, secondo alcuni è un groviglio complesso di sentimenti e situazioni che ci fanno perdere la testa, secondo altri si tratta di una serie di reazioni chimiche determinate dai ferormoni che alla fine portano comunque allo stesso risultato. In letteratura eminenti psicologi, che hanno il vizio di dover “fasificare” e analizzare tutto, si sono scomodati per incasellare, catalogare, dare una struttura più o meno logica per comprendere questo sentimento che nel bene o nel male, volenti o nolenti, ci tocca, ci sfiora, ci coinvolge tutti.

Chi perché, come Diogene, lo cerca per tutta la vita senza trovarlo, chi perché fa di tutto per sfuggirgli, chi perché non può vivere senza e chi perché vorrebbe non averlo mai incontrato, chi perché lo venera, chi perché, come nelle fiabe, sogna il suo amore ideale con tanto di “e vissero per sempre felici e contenti”. Coloro che si sono presi la briga di analizzare “La costruzione di un amore” osservandola nelle sue diverse sfumature, evoluzioni e involuzioni, hanno stabilito che questo percorso ha cinque fasi.

Fasi ben identificabili per una serie di comportamenti e di stati d’animo che le caratterizzano in modo inequivocabile: Infatuazione, Innamoramento, Disillusione, Consapevolezza, ComplicitàPer esporre meglio il concetto in questo percorso teatrale alla scoperta delle fasi dell’amore, una serie di quadri le ripercorrono tutte, partendo dal Simposio di Platone passando per Amore e Psiche, arrivando fino ai giorni nostri. Il viaggio tra le schermaglie amorose di epoche e stili teatrali diversi permette di osservare e immedesimarsi nell’evoluzione del gioco delle relazioni nel quale le diverse coppie sono coinvolte loro malgrado.

Alla fine di questo percorso forse il pubblico sarà in grado di capirne un po’ di più e di ripetere comunque gli stessi errori, ma stavolta in modo più consapevole. Le musiche di Pino Cangialosi, le luci e gli interventi di Mariachiara Grasso e Stefano Rufini creeranno incantate atmosfere e daranno un apporto fondamentale a questo viaggio nel mondo dei rapporti tra uomini e donne.

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui