Supernova, recensione: emoziona e fa sorridere il road movie con Firth e Tucci

Supernova - Colin Firth e Stanley Tucci
Supernova - Colin Firth e Stanley Tucci

La nostra recensione di Supernova, un road movie in cui sentimentalismi e senso dell’umorismo prendono il sopravvento: presentato alla Festa del Cinema di Roma 2020, Harry Macqueen dirige gli straordinari Colin Firth e Stanley Tucci

Viaggio nei ricordi di Sam e Tusker

Sam (Colin Firth) e Tusker (Stanley Tucci) hanno trascorso insieme gran parte delle loro vite. Partner da 20 anni, il tempo insieme è diventato ancora più prezioso da quando, due anni prima, a Tusker è stato diagnosticato l’insorgere di una grave malattia. I due però non si sono persi d’animo e hanno deciso di risalire a bordo del loro vecchio camper allo scopo di intraprendere un viaggio attraverso l’Inghilterra. Faranno così visita agli amici, rivedranno i familiari e ritroveranno i luoghi che hanno segnato, nel bene o nel male, il loro passato.

Il valore del tempo

Supernova riflette sul valore del tempo e su come cambi la percezione di ciascun individuo a seconda della situazione. Per Sam e Tusker ogni giorno è prezioso e nessun istante va sprecato, proprio perché l’incombere della malattia ha avvicinato inevitabilmente la parola “fine”. Per loro non esiste nulla di più prezioso del tempo soprattutto perché è agli sgoccioli. Una sensazione che fa aprire gli occhi e che dà la capacità di assaporare tutto ciò che la vita ha ancora in serbo per loro. Il concetto potrebbe apparire quasi banale, eppure la pellicola riesce a trovare delle chiavi di lettura emotivamente coinvolgenti oltre che divertenti.

Supernova - Colin Firth e Stanley Tucci
Supernova – Colin Firth e Stanley Tucci

Colin Firth e Stanley Tucci

È così che prende vita questo road movie emozionante che attraversa l’Inghilterra ma anche l’anima di due persone che si amano profondamente. Colin Firth e Stanley Tucci sono abilissimi nel restituire la delicatezza di questo sentimento. Ovviamente si tratta di due star che non hanno certo bisogno di essere lodate ulteriormente, eppure vale la pena sottolineare la compostezza che contraddistingue le loro interpretazioni. Quando ci si avvicina a tematiche quali l’omosessualità in età adulta, è doveroso farlo con tatto e serietà per non rischiare di portare sul grande schermo delle mere macchiette. Firth e Tucci non corrono mai questo rischio e, al contrario, permettono ai rispettivi personaggi di attirarsi tutto l’affetto e l’ammirazione del pubblico.

Superare le avversità con la risata

Se per certi versi la storia raccontata dal film di Harry Macqueen ricorda il commovente Ella & John – The Leisure Seeker di Paolo Virzì, il regista inglese aggiunge una certa ilarità alla sua pellicola. Tusker è uno scrittore e per lui la malattia significa perdere davvero tutto, eppure decide di affrontare il suo destino ormai segnato facendo ricorso ad un profondo senso dell’umorismo. Questo riesce ad esorcizzare alcune situazioni particolarmente drammatiche e a regalare diversi sorrisi. Smorzare le tensioni aiuta a concentrarsi su quello che vuole essere l’insegnamento centrale del film: la forza dell’amore è capace di superare ogni avversità. Universalmente.

Supernova, presentato alla Festa del Cinema di Roma 2020, arriva nelle sale italiane dal 16 settembre 2021 distribuito da Lucky Red.

VOTO:
3 stelle e mezza

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui