Suburra 2: conferenza integrale con Alessandro Borghi, Ferrara, Valdarnini, Gerini

Video integrale della conferenza stampa di Suburra 2 con Alessandro Borghi, Giacomo Ferrara, Eduardo Valdarnini, Filippo Nigro, Claudia Gerini, i registi Andrea Molaioli, Piero Messina e la sceneggiatrice Barbara Petronio.

Vi presentiamo il video integrale della conferenza stampa di Suburra 2 la seconda stagione del primo crime thriller italiano originale Netflix prodotto da Cattleya e Bartlebyfilm in collaborazione con Rai Fiction. Presenti i registi Andrea Molaioli e Piero Messina, la sceneggiatrice Barbara Petronio, la produttrice esecutiva Kelly Luegenbiehl, Gina Gardini produttrice di Cattleya, Riccardo Tozzi produttore di Cattleya e il cast al completo: Aureliano (Alessandro Borghi), Spadino (Giacomo Ferrara), Lele (Eduardo Valdarnini), Samurai (Francesco Acquaroli), Amedeo Cinaglia (Filippo Nigro) e Sara Monaschi (Claudia Gerini), Livia Adami (Barbara Chichiarelli), Adelaide Anacleti (Paola Sotgiu) e Angelica (Carlotta Antonelli), Nadia (Federica Sabatini), Cristiana (Cristina Pelliccia) e Adriano (Jacopo Venturiero). Suburra 2 è disponile da oggi su Netflix, qui la recensione dei primi due episodi.

Sinossi: il prezzo del potere è il tema esplicito al centro dei nuovi episodi. La storia è ambientata nei quindici giorni che precedono le elezioni del nuovo sindaco di Roma, a tre mesi dalla fine della prima stagione. La battaglia tra criminalità organizzata, politici corrotti e Chiesa si fa ancora più intensa e i personaggi diventano sempre più affamati di potere. Se la prima stagione ruotava attorno al Vaticano e ai terreni di Ostia, i nuovi episodi entrano direttamente nella competizione per il potere della città. Anche i protagonisti della serie sono cambiati: mentre nella prima stagione combattevano per emanciparsi dai padri, dai fratelli maggiori, dalle loro famiglie ingombranti, oggi sono più adulti, più consapevoli di chi sono e di cosa vogliono, ancora più combattivi. Ma stavolta la posta in palio per loro sarà ancora più alta: Roma. E per raggiungere questo obiettivo sembrano davvero disposti a tutto. Ancor più della prima, la seconda stagione è caratterizzata da una presenza femminile forte e dalla spiccata personalità. Tra new entry e personaggi già noti, le donne comandano, decidono, tramano: hanno fame di potere e sanno come ottenerlo.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here