Stranger Things 3 sarà ispirata alla commedia del 1985 Fletch

Stranger Things Hopper

Una stagione più cupa, ma tra i riferimenti cinematografici spicca Fletch, commedia del 1985 con Chevy Chase. Stranger Things 3 si prospetta un bel mix di atmosfere e citazioni secondo David Harbour, che rivela anche qualche dettaglio in più sul suo personaggio e su quello che l’attende.

Nuovi dettagli trapelano sull’attesissima terza stagione di Stranger Things, la serie Netflix creata dai fratelli Duffer. A rivelarci qualcosa in più sui nuovi episodi è questa volta David Harbour, il burbero sceriffo dal cuore d’oro Jim Hopper, in un’intervista per Variety. Fresco fresco di nomination agli Emmy 2018, l’attore ha infatti dichiarato che tra le ispirazioni della terza stagione c’è Fletch – Un colpo da prima pagina, commedia del 1985 diretta da Michael Ritchie e interpretata da Chevy Chase. «I Duffers sono molto specifici ogni anno con i riferimenti cinematografici», ha affermato Harbour, «e Fletch è uno dei film a cui strizzeremo l’occhio e con cui ci divertiremo nella nuova stagione, cosa che nessuno ci si aspetterebbe da Stranger Things o dall’universo di Spielberg e sicuramente non ci si aspetterebbe da una stagione che è stata definita più cupa ed oscura».

Fletch Stranger Things
Locandina di Fletch (1985)

In Fletch, vero e proprio cult statunitense basato sul ciclo di storie frutto della penna di Gregory McDonald, Chevy Chase interpreta Irwin Fletcher, un reporter del Los Angeles Times che si camuffa da sbandato senzatetto per indagare su un losco giro di droga e omicidi, nel tentativo di procurarsi uno scoop succoso. Ed è proprio su questo personaggio che potrebbe essere ricalcato quello di Bruce (Jake Busey), giornalista del The Hawkins Post dalla discutibile morale e dal senso dell’umorismo ai limiti della decenza. Questo riferimento alla commedia anni ’80 suona effettivamente inaspettato viste le dichiarazioni del produttore esecutivo Shawn Levy che, nel commentare l’atmosfera gioiosa e rilassata del teaser trailer uscito qualche mese fa, aveva parlato di una stagione molto più oscura e con molta più azione. Dovremo aspettare l’estate del 2019 per giudicare effettivamente come e se questo mix di atmosfere e citazioni inedite funzionerà.

Jake Busey Stranger Things
L’attore Jake Busey sarà nel cast di Stranger Things 3

Non è tutto. Nell’intervista David Harbour ha parlato anche del proprio personaggio e di come si svilupperà nei nuovi episodi il rapporto “padre-figlia” con Eleven (Millie Bobby Brown). «Il loro rapporto diventerà molto più complesso perché, sapete, molti cambiamenti avvengono nelle ragazze e nei ragazzi tra i 13 e i 14 anni, si trasformano i loro corpi ma anche le loro vite sociali», ha affermato l’attore. «Non credo che Hopper sia ancora pronto per affrontare tutto questo e per vedere Eleven diventare una donna sotto i suoi occhi. Questa è una cosa che lo terrorizza, forse anche più di combattere contro mostri inter-dimensionali!». Cupezza e mostri a parte, forse ci sarà anche più spazio per il romanticismo nella nuova stagione di Stranger Things. Harbour ha infatti confessato come abbia fin dall’inizio tifato per la coppia Hopper-Joyce Buyers, interpretata nella serie dalla splendida Winona Ryder: «Credo che siano fatti l’uno per l’altra e mi piacerebbe vederli finalmente insieme. Ho sempre pensato che siano entrambe due persone tormentate, incasinate ma bellissime che si incastrano tra di loro come pezzi di un puzzle. A volte forse non si sopportano, ma hanno bisogno l’uno dell’altra». Di certo sarebbe interessante vedere lo sceriffo di Hawking in questa nuova veste di vulnerabilità, ma per questo dobbiamo aspettare ancora un po’.

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui