Stefano D’Orazio, le reazioni social per la sua morte: da Raf a Leali, da Nek a Rita Pavone

Stefano D'Orazio
Stefano D'Orazio

Sono tante le reazioni da parte di amici e colleghi che esprimono sui social le condoglianze e i ricordi di Stefano D’Orazio, batterista dei Pooh, morto ieri sera a causa del Coronavirus

Stefano D’Orazio è morto ieri sera a causa del Coronavirus e di malattie pregresse. Il batterista dei Pooh ci ha lasciato a 72 anni e sui social sono molti i colleghi e gli amici che lo hanno ricordato con un pensiero o una foto. Tre cantautori che hanno condiviso con Stefano palchi ed esperienze sono Nek, Marco Masini e Raf.

Ancora non ci credo. Ho sempre ammirato prima di tutto la tua gentilezza, l’educazione. Avevi sempre una parola buona…

Pubblicato da Nek su Sabato 7 novembre 2020

Ciao Stefano ❤️ #stefanodorazio

Pubblicato da Raf su Venerdì 6 novembre 2020

Non ci credo !!!!! Addio Stefano ❤️ #stefanodorazio

Pubblicato da Marco Masini su Sabato 7 novembre 2020

Il ricordo commosso arriva da Francesco Facchinetti, figlio di Roby, che ricorda il suo “zio” con una foto e un pensiero relativo alla sua grande passione, che era riuscito a trasformare in mestiere: la musica e la batteria.

Ciao zio SDO, in questo giorno di grande sofferenza per tutti noi io ti voglio ricordare così: alla tua batteria. Quella…

Pubblicato da Francesco Facchinetti su Sabato 7 novembre 2020

In molti hanno sottolineato le doti umane di Stefano, considerato una persona altruista e per bene. Si unisce al coro Fausto Leali, mentre Caterina Balivo propone uno spezzone di un’intervista con lui e con la moglie Tiziana. Rita Pavone sottolinea quanto questo 2020 sia stregato e pieno di brutte notizie.

Infine il ricordo e il pensiero di uno dei componenti dei Pooh e compagno di vita di Stefano: Red Canzian, che stamattina su RTL 102.5 ha manifestato l’immenso dispiacere per la scomparsa dell’amico.

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui