Star Wars, retroscena sull’addio di Benioff e Weiss

Star Wars - David Benioff e D. B. Weiss
David Benioff e D. B. Weiss

Emergono altri retroscena sull’inaspettato – ma neanche troppo – addio di David Benioff e D. B. Weiss alla saga di Star Wars. Cos’è successo dietro le quinte della Lucasfilm? E su cosa si sarebbe incentrata la trilogia immaginata dai due creatori di Game of Thrones? Ecco i dettagli!

L’autorevole rivista Variety ha pubblicato un interessante retroscena che svela qualche dettaglio in più rispetto al clamoroso addio di David Benioff e D. B. Weiss all’universo di Star Wars, ufficializzato questo lunedì dalla Lucasfilm. I due creatori di Game of Thrones sono solo gli ultimi nomi di una lunga e ben nota serie di talenti che, da un po’ a questa parte, hanno dovuto abbandonare il sogno di espandere di proprio pugno quella “Galassia lontana lontana”: da Josh Trank a Colin Trevorrow, da Phil Lord a Chris Miller, tutti in un modo o nell’altro hanno dovuto abbandonare l’astronave che li vedeva impegnati nella produzione di nuovi capitoli della saga culto ideata da George Lucas.

Molti di loro, riporta Variety, hanno ritenuto letteralmente impossibile dar corpo alla propria visione in un’ambiente abbastanza noto per lasciare davvero poco spazio all’iniziativa personale, all’indipendenza creativa e al confronto tra diversi punti di vista. Certo, questo è normale, da un lato, per un prodotto “gigante” quale è Star Wars, sicuramente non facile da maneggiare, ma l’alta percentuale di porte chiuse alle spalle sta iniziando a sollevare qualche dubbio sia rispetto al futuro della saga, sia sull’operato di Kathleen Kennedy, attualmente alla guida della casa di produzione.

Tornando a Benioff e Weiss, ciò che comunque sembra chiaro, secondo quanto riportato da varie testate, è che i due non sono stati propriamente licenziati, come invece avvenuto per altri creativi, ma che abbiano volontariamente abbandonato il progetto per una serie di divergenze tra la propria visione e le esigenze della Lucasfilm. Sembrano confermare questa versione anche le parole della stessa Kennedy, che di fatto lasciano aperto l’uscio per future collaborazioni: «David Benioff e Dan Weiss sono narratori incredibili. Speriamo di coinvolgerli di nuovo in futuro quando avranno modo di liberarsi dai loro impegni e dedicarsi a Star Wars».

Star Wars - Kathleen Kennedy
Kathleen Kennedy

In effetti, l’addio dei due showrunner non arriva completamente inaspettato, per quanto abbia lasciato interdetti molti fan. Un primo segnale di questa possibilità c’era stato già questo agosto, quando Benioff e Weiss hanno stretto con Netflix un accordo da 250 milioni di dollari per lo sviluppo di contenuti originali. Che il servizio di streaming pretendesse in qualche modo un’esclusiva, seppur non sulla carta, sembra chiaro, anche in vista di un panorama sempre più competitivo. Forse i due creatori di Game of Thrones hanno pensato di poter in qualche modo impegnarsi su entrambi i fronti, non facendo però i conti con le aspettative della Lucasfilm e con le frustrazioni dovute ad un ambiente ben poco disponibile a concedere troppa libertà di manovra. Secondo Variety, infatti, i due avevano ricevuto varie rassicurazioni sulla possibilità di ottenere un decisivo controllo creativo sulla trilogia da sviluppare. Eppure, alcune fonti affermano l’opposto, raccontando di come tutte le nuove idee proposte venissero puntualmente bocciate senza troppi complimenti da Kennedy e dal suo team.

A questo si aggiunge il fatto che, secondo l’Hollywood Reporter, la Lucasfilm non avrebbe ovviamente gradito la notizia dell’accordo con il servizio d streaming, e probabilmente a buona ragione. Come maneggiare un prodotto così delicato come Star Wars, impegnandosi per una trilogia intera, e allo stesso tempo produrre contenuti per Netflix? Allora la compagnia avrebbe iniziato a sondare strade alternative e ad incontrare anche altri sceneggiatori, già ridimensionando, nel frattempo, l’impegno affidato a Benioff e Weiss, che avrebbero dovuto a quel punto, prima dell’addio definitivo, produrre solo un film e supervisionare i due successivi della nuova trilogia.

Ma qual era l’idea dei due showrunner? Su quale storia si stavano orientando per espandere l’universo cinematografico di Star Wars? La nuova trilogia avrebbe raccontato l’origine degli Jedi e la Vecchia Repubblica. Sempre Variety riporta che i nuovi film sarebbero stati slegati dalla saga degli Skywalker e si sarebbero per l’appunto concentrati sulla nascita dell’Ordine degli Jedi. Inizialmente l’idea aveva convinto la Lucasfilm, ma in un secondo momento le divergenze non hanno mancato di emergere, rendendo impossibile qualunque sviluppo ulteriore del progetto.

Quale sarà il futuro di Star Wars, allora? Non è ancora chiaro, infatti, se la trilogia inizialmente affidata a Benioff e Weiss è ufficialmente naufragata o se semplicemente i due showrunner saranno rimpiazzati da altri. Anche perché, da alcune dichiarazioni, sembrerebbe che il primo dei film che i due avrebbero dovuto sviluppare fosse in programma per il 2022. Sarà accelerato il nuovo progetto di Kevin Feige? Cosa accadrà?Per il momento tutte le parti coinvolte si rifiutano di lasciare dichiarazioni. Non ci resta che attendere ulteriori dettagli. L’unica certezza, per ora, è che il 18 dicembre 2019 sarà al cinema Star Wars: L’Ascesa di Skywalker (qui in alto il trailer).

Continuate a seguirci!

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui