Spike Lee e Pedro Almodóvar cureranno le mostre dell’Academy Museum

Academy Museum - Spike Lee e Pedro Almodovar
Spike Lee e Pedro Almodovar, tra i collaboratori dell'Academy Museum

Anche Spike Lee e Pedro Almodovar tra i collaboratori dell’Academy Museum of Motion Pictures, il museo del cinema che aprirà al pubblico il 14 dicembre 2020. Mostre, eventi e installazioni per raccontare la meraviglia e l’importanza dell’arte cinematografica.

Ci sono anche Spike Lee e Pedro Almodóvar tra i cineasti che cureranno mostre ed eventi per l’Academy Museum of Motion Pictures. Tra gli altri nomi importanti, Hildur Guðnadóttir, musicista e autrice delle musiche di Joker, e Ben Burtt, sound designer per Star Wars e Indiana Jones. L’Academy Museum aprirà al pubblico il 14 Dicembre 2020, otto anni dopo l’annuncio del progetto.

Così Bill Kramer, Direttore del museo: «Apriremo l’Academy Museum con mostre ed eventi che contribuiranno a illuminare l’affascinante e complesso mondo del cinema – la sua arte, tecnologia, artisti, storia e impatto sociale – attraverso diverse voci e testimonianze importanti. Mostreremo tutto quello che c’è dietro l’arte di fare cinema: storie celebri, istruttive, a volte critiche se non scomode. Dalla prospettiva globale e radicate nell’ineguagliabile eredità ed esperienza dell’Academy, queste prime mostre confermeranno questo museo come un qualcosa senza precedenti nel mondo del cinema».

E sull’attuale situazione d’emergenza dovuta al Coronavirus: «siamo profondamente consapevoli che stiamo lavorando all’apertura dell’Academy Museum durante un momento di grande sfida. Nell’ultimo secolo il mondo del cinema ha riflettuto e impattato i maggiori eventi storici. Le storie che vogliamo raccontare all’interno di questo progetto sono parte di queste storie più grandi, e nostro scopo è quello di mettere in luce l’impatto sociale del cinema. Guardiamo avanti a giorni migliori per ciascuno di noi, ovunque ci troviamo».

L’Academy Museum sarà composto da 6 piani e si troverà tra Wilshire Boulevard e Fairfax Avenue. Le mostre racconteranno storie dell’industria cinematografica da tutto il mondo e scaveranno nell’arte e nella scienza del cinema. Alcune gallerie già in programma si focalizzeranno su film come Il Mago di Oz, Citizen Kane, Matrix e i film di Hayao Miyazaki dello Studio Ghibli.

 

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui