Simone Gandolfo, intervista I ragazzi dello Zecchino d’Oro: io, Mago Zurlì

Ecco la nostra video intervista a Simone Gandolfo che veste i panni del mitico Cino Tortorella / Mago Zurlì, nel tv movie della Rai I ragazzi dello Zecchino d’Oro

Vi presentiamo la nostra video intervista esclusiva a Simone Gandolfo, tra i protagonisti del tv movie Rai I ragazzi dello Zecchino d’Oro, diretto da Ambrogio Lo Giudice. Il poliedrico attore, che interpreta l’iconico Mago Zurlì / Cino Tortorella, ci ha raccontato l’anima del celebre conduttore della manifestazione canora, i suoi personali ricordi dello Zecchino d’Oro e del perché vederlo, e i tanti progetti futuri, tra cui il primo film della sua casa di produzione Macaia Film, Io sono Vera, di cui sono attualmente in corso le riprese. I ragazzi dello Zecchino d’Oro, con un super cast che comprende anche Matilda De Angelis, Maya Sansa, Antonio Gerardi, Valentina Cervi, Gabriel Lo Giudice, Saul Nanni, Eros Galbiati e Stefano Pesce, andrà in onda domenica 3 novembre in prima serata su Rai1.

Disponibili anche le nostre video interviste esclusive a Matilda De Angelis, a Valentina Cervi e Maya Sansa, e a Stefano Pesce.

Sinossi

Anni ’60, Bologna. Mimmo, 9 anni, è quello che oggi si direbbe un bambino difficile. Figlio di immigrati dalla Sicilia, alla scuola e allo studio preferisce la vita di strada con il fratello maggiore, Sebastiano. Mimmo però ama cantare e ha un orecchio musicale straordinario, così un giorno la madre, Ernestina, disperata, lo porta a un provino per un concorso canoro. Un consiglio del suo insegnante: forse la musica potrà salvarlo. Quello che ancora nessuno sa è che quel provino è l’inizio di uno spettacolo destinato a entrare nella storia della televisione italiana: lo Zecchino d’Oro. È la storia tenera e coinvolgente di un festival canoro per bambini che dopo sessant’anni è ancora vivo, amato e seguito dai più piccoli e dalle loro famiglie.

I ragazzi dello Zecchino d'Oro - Matilda De Angelis e Simone Gandolfo
I ragazzi dello Zecchino d’Oro – Matilda De Angelis e Simone Gandolfo

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui