Sento la Terra girare, recensione: Teresa Mannino, la sua comicità per il tema ambientale

Sento la Terra girare

Sento la Terra girare è il titolo del nuovo spettacolo di Teresa Mannino che da Gennaio porta sui palchi dei teatri italiani, ora in scena al Teatro Ambra Jovinelli. La comica siciliana incentra il suo spettacolo sulla salvaguardia ambientale e, con la sua calzante comicità, parla anche di temi che riguardano la quotidianità: la scoperta del filo interdentale per cani, i cinquantenni che sembrano ventenni, le tradizioni “terrone” e la sua Sicilia.

La Terra gira perché sta cambiando

Sento la Terra girare, è la sensazione che Teresa Mannino racconta nel suo spettacolo: la Terra ha perso la sua funzione naturale, gli animali hanno perso i loro istinti, gli uomini hanno perso i punti di riferimento e non c’è più un equilibrio fondamentale che possa ristabilire l’ordine delle cose. In effetti, di questi argomenti se ne sente parlare quotidianamente, risultando anche noiosi e ripetitivi. Ma la Mannino non è mai banale: passa dalla poesia alla comicità in pochi secondi, infatti lo spettacolo inizia con la lettura di una poesia polacca intitolata “Disattenzione” e poi si snoda tra i diversi temi, quelli meno “global”, ma più tradizionali sui quali la comica siciliana ha ironizzato.

La differenza tra ieri e oggi secondo Teresa Mannino

Uno dei temi più caldi per la Mannino è sicuramente la differenza tra l’uomo e la donna, affermando la superiorità del gentil sesso soprattutto nella faccende quotidiane e ironizzando sul ruolo maschile all’interno della famiglia e della casa. Continua il suo monologo con le differenze tra i valori che venivano tramandati anni fa e i valori di oggi, ovvero il consumismo, il business, la corsa ai regali (“figuriamoci che Gesù ne ha ricevuti solo tre e ci ha fatto Natale e Capodanno!” dice la Mannino nel suo spettacolo). Ciò che non cambia per lei sono le tradizioni, infatti il suo leitmotiv “da me, in Sicilia…” preannuncia uno dei simpatici racconti della sua infanzia o del popolo del Sud a cui lei è sempre particolarmente affezionata.

Sento la Terra girare
Teresa Mannino

Una scenografia creativa

In Sento la Terra girare, il sipario si apre su una scenografia semplice, ma molto creativa: è presente un armadio sdraiato su una distesa bianca ondeggiante, dal quale la Mannino estrae man mano degli oggetti e in alto c’è un grosso e rotondo fascio di erba secca che sembra rappresentare la Terra, ormai arida dalle modificazione genetiche e dal riscaldamento globale. Nulla è posto nella propria forma originale e ciò rende la scenografia emblematica e originale.

Uno spettacolo intelligente

Teresa Mannino ha scritto questo spettacolo insieme a Giovanna Donini, un testo semplice che ha saputo coniugare un tema importante come quello della salvaguardia dell’ambiente, con temi più “leggeri”, rendendo lo spettacolo ricco di argomenti e grazie alle doti di improvvisazione della Mannino la risata è garantita. La comicità con la quale vengono affrontati i temi ambientali, sociali e culturali sembra portare il pubblico verso una sensibilizzazione maggiore, quindi nonostante l’importanza della materia, ben venga la risata.

Sento la Terra girare
Teresa Mannino – Sento la Terra girare

Sento la Terra girare sarà in scena al Teatro Ambra Jovinelli fino al 29 aprile, orari spettacolo: dal martedì al sabato ore 21:00 – domenica ore 17:00.

[yasr_overall_rating]

 

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui