Seat Music Awards 2020, resoconto della conferenza stampa dell’evento di Rai 1

SMA 2020

Nella conferenza stampa di presentazione dei Seat Music Awards 2020 dall’Arena di Verona, le dichiarazioni dei conduttori e dei protagonisti di questo evento che sancisce il ritorno alla musica sulla Rai

Nella conferenza stampa di presentazione dei Seat Music Awards 2020, tutti i protagonisti e i conduttori dell’evento sono intervenuti, a partire dai vertici dirigenziali della Rai. Gianmarco Mazzi racconta l’apertura del sito dedicato ai live dell’Arena: “In questa ripartenza, abbiamo lavorato molto con le grandi organizzazioni del live in Italia. Oggi ha inizio anche il nuovo sito dell’Arena di Verona e degli eventi live, www.arenalive.it“.

Stefano Coletta parla degli eventi targati Rai che sanciscono il ritorno alla musica dal vivo in TV: “Voglio ringraziare tutti coloro che hanno messo a disposizione le loro professionalità per questo evento. Il paese si ritrova di nuovo in una grande ansia, in un grande timore. Mi sento il direttore di un’Asl più che il direttore di Rai 1, la materia primaria è quella del COVID, ormai. Dobbiamo ripartire e gestire questa “macchia” che sta avvolgendo le nostre vite. Sarà una ripresa autunnale molto complicata. Il bello di questo evento è che, per la prima volta, andrà in onda a settembre e arriva in un momento in cui tutti noi ci sentiamo confusi. Non sappiamo a cosa andremo incontro. Dobbiamo abituarci tutti a questo “fantasma”. Andremo incontro a tutto il mondo dello spettacolo, mondo che si è fermato e lo faremo con tantissimi artisti. Verrò a tutti i costi a Verona. E’ un evento straordinario in questo momento, un evento che ha matrice di servizio pubblico. Ringrazio Carlo, Vanessa e Nek

Antonio Marano parla dei Seat: “Ci siamo lasciati con un grande evento, Sanremo, e ci ritroviamo con un altro grande evento, i Seat Music Awards. Abbiamo trovato fiducia negli sponsor e fiducia in chi ha voluto investire in questo evento. Questo è il messaggio più importante. La musica batte ma deve battere anche il paese. Bisogna investire. C’è un paese vivo e la volontà di continuare a costruire“.

Carlo Conti, al timone dei tre programmi dichiara: “Verona, per me, è una seconda casa. Mi sento a casa ogni volta che vengo qui. Di solito, i Music Awards sono una festa. Questa volta, veniamo qui con uno spirito diverso, uno spirito costruttivo. Sarà un evento, un evento vero e proprio, un evento che rappresenta la ripartenza della musica. Abbiamo la consapevolezza di fare qualcosa di concreto per i lavoratori dello spettacolo. Vogliamo aiutare e cerchiamo di farlo con un contributo importante. Tutti gli artisti hanno dato un contributo materiale, hanno fatto il primo gesto. Sono entusiasta di ripartire con un evento così importante. Trascorrerò 3 giorni qui, grazie anche alla Partita del Cuore. Ci saranno 4 squadre e 4 capitani particolari. Saranno una serie di appuntamenti importanti per uno scopo unico, aiutare i lavoratori dello spettacolo. Saranno tre eventi unici e speriamo che restino unici nella nostra vita“.

Vanessa Incontrada lo affiancherà e afferma: “E’ un anno dove i premi non ci saranno. La musica sarà la vera protagonista, lo è sempre stata ma quest’anno, lo sarà di più. Il palcoscenico, quest’anno, sarà centrale. Carlo mi dovrà aiutare, io un po’ mi perdo! Io, inoltre, sono molto fisica e, purtroppo, non possiamo stare vicini! Carlo mi dovrà aiutare anche in questo!”. Carlo Conti: “Non ci daremo il bacio finale!”. Incontrada: “Sono contenta. Verona, ormai, è casa mia. Saluto Nek che entra nella nostra squadra. Ringrazio tutti quanti, la Rai, il direttore e Salzano“.

Nek sperimenta le vesti di conduttore e racconta di questa novità: “Sono davvero molto emozionato, anche per via di questa veste nuova. Per me, sarà un’esperienza totalmente nuova. Io ho fatto sempre l’ospite, in quest’occasione, starò dall’altra parte. Per me, sarà curioso mettermi alla prova. Ringrazio Coletta, Fasulo e la Marchesini per aver creduto in me. Sarà un onore per me stare affianco ai miei colleghi, essere istituzionalmente al servizio della musica. La musica è la mia passione, la mia vita e sono felicissimo di poterla raccontare su Rai 1 e su Rai Radio 2“.

SMA 2020

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui