Sanremo 2024, Diodato torna in gara con il brano Ti muovi

Diodato - foto lancio Sanremo 2024
Diodato - foto lancio Sanremo 2024

Diodato torna in gara al Festival di Sanremo, dopo quattro anni dalla sua vittoria, con il brano Ti muovi

Diodato partecipa alla 74° edizione del Festival di Sanremo con il brano Ti muovi. Cantautore intenso e ricercato tra i più apprezzati del nuovo pop italiano, Diodato porta sul palco dell’Ariston la sua cifra stilistica, elegante ed unica, dopo la vittoria nel 2020 con Fai Rumore (triplo platino), un brano che è entrato nella storia della musica italiana e nel cuore dell’Italia intera.

Con la vittoria della 70° edizione del Festival di Sanremo, Diodato è stato tra gli artisti più premiati di sempre nel 2020, vincendo anche il Premio della critica Mia Martini Sanremo 2020 e il Premio Sala Stampa Radio Tv e Web Sanremo 2020. Nello stesso anno si è aggiudicato anche il Premio Lunezia, il premio David di Donatello 2020, i  Nastri d’Argento 2020 e il Ciak D’Oro del pubblico 2020 con il brano Che vita meravigliosa (disco d’oro) come “Migliore canzone originale”.

Diodato torna sul palco dell’Ariston per la quarta volta dopo la partecipazione nel 2014 con il brano Babilonia, nel 2018 con Adesso insieme al trombettista Roy Paci, dopo esser stato ospite nel 2019 nella serata cover con Ghemon e i Calibro 35 sulle note di Rose Viola e dopo aver trionfato nel 2020.

Quest’anno Diodato ha pubblicato il suo nuovo album dal titolo Così Speciale, un viaggio musicale introspettivo, solido e intenso, capace di raccontare la verità di ognuno di noi, e la ricerca di un sound dinamico e mai prevedibile, ormai cifra stilistica del cantautore.

In questi anni i successi musicali di Diodato sono stati accompagnati da un tour in Italia partito quest’anno e da alcuni live internazionali in Europa, in America e in Cina. Attualmente è nelle sale cinematografiche con il brano La mia terra, parte della colonna sonora del film Palazzina Laf, diretto da Michele Riondino con cui condivide la direzione artistica dell’Uno Maggio Taranto Libero e Pensante.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome