Sanremo 2021, conferenza di apertura: Pausini, Diodato e i big delle prime due serate

Fiorello Amadeus - Conferenza apertura Sanremo 2021
Fiorello Amadeus - Conferenza apertura Sanremo 2021

Nella conferenza stampa di apertura del Festival di Sanremo 2021 Amadeus e Fiorello hanno annunciato la presenza di Diodato e di Laura Pausini in qualità di ospiti, i big che si esibiranno nel corso delle prime due serate e molto altro

Domani partirà il Festival di Sanremo 2021 e si è appena conclusa la conferenza stampa di apertura della kermesse dal Casinò della città ligure. A fare i primi convenevoli è stato il sindaco Alberto Biancheri: «Sanremo è un evento importantissimo e siamo felici di ospitarlo anche in una situazione molto diversa rispetto agli scorsi anni. Vorrei congratularmi con Laura Pausini che ha vinto il Golden Globe, un premio importantissimo e vorrei ricordare che è partita da qua 28 anni fa. La città ha accolto a braccia aperte tutte le maestranze, gli addetti al lavoro e gli artisti. Sanremo deve entrare nelle case di tutti gli italiani e possa far passare 5 serate in piena serenità facendo in modo che la musica e l’arte possano andare avanti».

Stefano Coletta, direttore di Rai1, ha sottolineato il grande lavoro fatto dalla produzione e la contemporaneità del cast: «Non solo la stampa e la politica ma chiunque ha ritenuto legittimo fosse di scandagliare tutte le decisioni evocate sul Festival, dico che siamo qui con la passione di sempre a partire dal direttore artistico e di tutti i componenti della Rai che con il rigido protocollo sanitario sono riusciti a creare una meraviglia. In questi giorni di prove ho pensato che il servizio pubblico ha deciso con forza che non si potesse saltare questo rito perché deve consegnare anche una quota di evasione e leggerezza. Tutta la costruzione va verso lo sguardo del pubblico, la narrazione guarda a chi ha bisogno, una menzione speciale voglio farla anche al grande lavoro fatto nella selezione delle canzoni. Quando le ho ascoltate ho capito il progetto contemporaneo, sono davvero 26 mondi diversi che raccontano il nostro oggi. L’universo musicale deve restare il centro di questa grande kermesse perché il mondo della musica ha sofferto tantissimo durante questa pandemia, il codice dell’imprevedibilità tra i due mattatori sarà regalato per far star bene le persone, nella sobrietà ci regaleranno un grandissimo spettacolo».

Stefano Coletta
Stefano Coletta – Conferenza 1 marzo – Sanremo 2021

Amadeus ha annunciato la presenza di Laura Pausini e di Diodato al Festival: «Ripartono da qui tante cose, quando ho saputo che la Sardegna è zona bianca ho esultato perché quella normalità è diventata straordinaria. Spero che sia l’inizio di una ritrovata bellezza, l’immensa gioia di una possibile riapertura dei teatri a fine marzo. Tutti gli abitanti della città ci salutano con affetto, l’amicizia e l’allegria tra me e Fiorello spero sia contagiosa. Complimenti a Gaetano Castelli per il palco che va oltre ogni mia più rosea aspettativa. Tutti hanno fatto il massimo per le loro possibilità per rendere questo Festival storico anche per l’energia che riusciremo a trasmettere. Congratulazioni a Laura Pausini che sarà nostra ospite mercoledì. Diodato aprirà il Festival con Fai rumore».

Al Festival anche Umberto Tozzi nella serata finale: «Tra i nomi che verranno a Sanremo Umberto Tozzi che sarà con noi sabato sera con suoi successi e la sua band per una raccolta fondi devoluta alla band, molti devolvono i cachet alle loro band e tutto questo avviene se la macchina riprende».

Amadeus Sanremo 2021 3
Amadeus – Conferenza 1 marzo – Sanremo 2021

Claudio Fasulo, vice direttore Rai, ha parlato delle varie piattaforme con cui interagirà la kermesse, ha annunciato la presenza di Loredana Bertè domani sera e  gli artisti che si esibiranno domani e mercoledì: «Il Prima Festival è partito due sere fa, va a curiosare tra le quinte. Sanremo è il nostro orgoglio editoriale, le conferenze stampa sono live anche su Rai Play, le serate saranno disponibili integralmente e tramite clip, Rai Radio 2 avrà un palinsesto interamente dedicato alla manifestazione. Per l’offerta social siamo particolarmente combattivi, lo scorso anno abbiamo ricevuto risultati incredibili. Rai Italia su tutti i continenti extraeuropei manderà il Festival per oltre 20 milioni di famiglie. Domani ci saranno Diodato e Loredana Bertè come ospiti mentre come co-conduttrice Matilde De Angelis».

Artisti che si esibiscono domani 2 marzo

Nuove Proposte

Avincola

Elena Faggi

Folcast

Gaudiano

Big

Aiello

Arisa

Annalisa

Colapesce Dimartino

Coma Cose

Fasma

Francesca Michielin e Fedez

Francesco Renga

Ghemon

Irama

Madame

Maneskin

Max Gazzè

Artisti che si esibiscono mercoledì 3 marzo

Nuove Proposte

Davide Shorty

Dellai

Greta Zoccoli

WrongOnYou

Big

Bugo

Gaia

Ermal Meta

Extraliscio

Gio Evan

Fulminacci

La Rappresentante di Lista

Lo Stato Sociale

Malika Ayane

Noemi

Orietta Berti

Random

Willie Peyote

Arriva Fiorello con la faccia completamente coperta da una maschera: «C’è più atmosfera quest’anno. Sono onorato di esserci e la mancanza di pubblico non è un problema. Cercheremo di farvi divertire, di canzoni e allegria si parla. Guardando un filmato nostro dello scorso anno a Domenica In ci siamo resi conto che l’80 per 100 delle gag non erano preparate per cui non abbiamo preparato niente e se non ci vengono siamo fregati. Siamo gli Inseparabili di Hitchock, neanche Renzi riuscirebbe a dividerci. Mi viene a svegliare la notte, mi ha dato la melatonina per l’ansia. Il cast accontenta tutti, è riuscito a mettere Willie Peyote e Orietta Berti come se in un governo ci fossero la Lega e il PD, una cosa inimmaginabile».

Lady Gaga sarà al Festival? Alla domanda dei giornalisti presenti alla conferenza e che rilanciano proprio il fatto che la star internazionale sia di stanza a Roma per girare il suo film ha risposto proprio Fiorello tirando in mezzo il rapimento dei suoi cani dei giorni scorsi, questione che ha addirittura smosso l’FBI: «Vedremo, ci stiamo lavorando. Per ora Amadeus ha fatto rapire i suoi cani».

Fiorello Sanremo 2021 2
Fiorello – Conferenza 1 marzo Sanremo 2021

Sabato c’è stato L’ultimo concerto?, un’iniziativa in streaming in cui gli artisti hanno scelto di suonare in totale solidarietà con il settore dei club chiuso e Amadeus risponde: «Credo si debba andare verso una normalità, la solidarietà è importante e lo saremo in tutti i settori che stanno soffrendo. Sanremo non può risolvere i mali del mondo. Sta alle istituzioni. Noi ci auguriamo che possano ripartire i concerti prima possibile. Nessuna polemica, ognuno ha un proprio pensiero e non ho avuto modo di sentire il ministro Franceschini».

Il conduttore non ha mai pensato di lasciare il timone del Festival: «Non credo sia una mancanza di rispetto intrattenere le persone, è il nostro mestiere. Proprio per questo non ho mai pensato di lasciarlo. Quando è nato quest’estate con la richiesta di condurlo di nuovo, da maggio ho iniziato a lavorare e abbiamo pensato che a marzo saremmo stati in una situazione molto diversa. Il Festival è stato modificato di volta in volta e l’ok definitivo del Comitato Tecnico Scientifico è stato dato solo il 4 febbraio. Ho avuto il sostegno di tutti, ci siamo detti di doverlo fare per chi ci guarda da casa».

Riguardo al cast il direttore artistico insiste sul dovere della kermesse di investire sul futuro della musica italiana: «Sanremo ha il dovere di guardare al presente e al futuro, non solo al passato. Negli anni 70 con artisti come Umberto Bindi e Adriano Celentano ha portato a un cambiamento rispetto al bel canto degli inizi, è stato rivoluzionato storicamente negli anni e mi sono arrivate canzoni che hanno trovato un’apertura maggiore rispetto ad alcuni anni fa, per me conta il brano».

Conferenza stampa Sanremo 2021 - 1 marzo
Conferenza stampa Sanremo 2021 – 1 marzo

 

 

2 Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui