Sanremo 2020, la finale delle Nuove Proposte non sarà dal vivo, la polemica

Sanremo Giovani finalisti 2

La finale delle Nuove Proposte di Sanremo 2020 non sarà dal vivo. La decisione ha provocato la protesta da parte della FIMI.

Claudio Fasulo, il vicedirettore di Rai 1, ha annunciato in conferenza stampa il cambiamento nelle modalità di esibizione della finale delle Nuove Proposte: i semifinalisti si esibiranno dal vivo durante l’access prime time, mentre lo scontro finale, quello che porterà a decretare il vincitore assoluto dei Giovani, in programma venerdì, non sarà dal vivo ma con gli highligths: «E’ quello che già accade da alcuni anni per decretare il vincitore assoluto del festival, tra i Big, i tre che arrivano allo scontro finale vengono votati sulla base degli highlights, avverrà così anche per i Giovani».

La decisione ha provocato non poche proteste, tra cui quella di Enzo Mazza, presidente della Fimi, la società che rappresenta le principali industrie musicali italiane: «Secondo la Rai la finale dei giovani di Sanremo 2020 si svolgerà facendo ascoltare il brano (o addirittura parti di esso) registrato. Sì avete capito bene. Come mandare in onda la finale della Uefa con gli highlight delle semifinali. Che schifezza».

«Chiedo rispetto per il lavoro che abbiamo fatto sui Giovani in questi anni», ha risposto il vicedirettore di Rai 1, «le canzoni che gli artisti porteranno sul palco sono quelle che le radio e i siti stanno facendo ascoltare al pubblico da due mesi, abbiamo dato uno spazio importante alle nuove proposte con un percorso lungo e convinto e il vincitore sarà sul palco sabato nella finale del festival». Inoltre il vincitore si esibirà nell’ apertura della finale.

Sanremo 2020
Sanremo 2020 – Logo

 

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui