Rosmy pubblica il disco Pop Fiction, il racconto track by track

Rosmy
Rosmy

Rosmy torna con un nuovo, eclettico album dal titolo Pop Fiction, ecco il racconto delle dodici tracce che lo compongono

Rosmy torna con un nuovo, eclettico album: Pop Fiction è disponibile ora su tutte le piattaforme digitali. Pop Fiction è un disco notevole per la sua audacia e la sua carica emotiva. Comprende dodici brani legati tra di loro da diverse tematiche sociali, dove si evidenzia soprattutto il diritto di affermazione del mondo femminile, di chi sa quello che vuole e lotta per conquistarlo. Rosmy dichiara: «Pop Fiction racconta un’epoca in cui il vero si traveste da finzione e la finzione si finge verità. È un album di dodici brani tutti diversi, un po’ come nel film di Tarantino, in cui tante storie si intrecciano in un unico filo conduttore: il nostro tempo.»

Track by track

  1. INTRO POP FICTION – Piccolo dialogo tratto dal “Trailer” con l’attore Alessandro Bianchi, che apre con una citazione del film “Pulp Fiction” e chiude con l’inciso strumentale del brano “Egoista”

  2. COSA VUOI DI PIÙ DALLA VITA – È la domanda delle domande. Lo slogan entrato nelle case degli italiani, fino a diventare un’espressione comune. Perché tutti coltiviamo dei sogni, le nostre ambizioni, e poi ci confrontiamo con la realtà. E’ la storia di un bicchiere mezzo pieno in un Paese che non resterà mai vuoto. Cosa vogliamo di più dalla vita?

  3. ALIENI – Brano in stile electro-rock che evidenzia il senso di alienazione, quella sensazione che ci isola, ci fa sentire fuori da un mondo che non ci appartiene fino a capire che nonostante la follia del tempo siamo tanto simili purché diversi.

  4. NO CONTACT- Un brano per dire basta alla dipendenza psicologica ed emotiva attraverso la regola del non contatto.

  5. EGOista – Un mix di stili tra rock, country e blues per un brano inteso come storia di sopravvivenza in un mondo sempre più egoista e individualista.

  6. POLVERE feat. Luigi Schiavone – Un ritorno ai mitici anni ’80 con la partecipazione speciale, in qualità di chitarrista, del coautore Luigi Schiavone. Un brano come desiderio di cambiamento perché la “polvere” va “spazzata via” per prendere nuove direzioni.

  7. HO TUTTO TRANNE TE – Brano sulla tematica della solidarietà. «Potrai avere salute, soldi, o una bella casa ma non sarà mai abbastanza, se ti trovi a dover rinunciare ai valori della vita – dice Rosmy. La canzone è nata di getto, durante il lockdown, quello strano tempo sospeso.

  8. CONTROREGOLA- E’ una dichiarazione di libertà e d’intenti. Il titolo è un po’ una provocazione perché la libertà ha dei limiti, dei confini ben precisi. Non è certo un invito a non avere regole, ma  ad  agire nel rispetto e nel buon senso comune.

  9. GIROMONDO  feat. Saturnino e Maurizio Solieri- Due feat. di due colossi della musica italiana: Saturnino e Maurizio Solieri, che si fondono in un brano le cui parole chiave sono Omologazione e Diversità. Il brano in chiave rock è la rievocazione di una delle più popolari filastrocche per sottolineare che è tempo di unirsi e contaminarsi.

  10. FAKE NEWS – Un brano ironico, in chiave pop dance che denuncia il fenomeno sempre più dilagante delle Fake News e di una certa “scorretta informazione”.

  11. TUTTO BENE – Un brano techno, sperimentale, con un atipico alter ego Rosmy vs Rosmy dove l’artista si sdoppia per raccontare una società incoerente, contraddittoria, nevrotica e bipolare.

  12. QUALE ALLEGRIA Bonus Track- Un omaggio a Lucio Dalla in versione sinfonica prodotto dal maestro Beppe D’Onghia.

Rosmy - Pop fiction cover
Rosmy – Pop fiction cover

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome