Presentato Romics 2018: a Roma arrivano Martin Freeman e Tsukasa Hojo

Il mangaka di Occhi di Gatto al Romics Tsukasa Hojo
Illustrazione di Occhi di Gatto

Romics XXIII, un’edizione della fiera del fumetto, cinema, animazione e videogioco di Roma ricca di eventi e di ospiti da ogni parte del globo. Più di cento eventi in cinque Padiglioni, tra mostre e presentazioni, una fiera dove non ci si annoia mai.

Presentata oggi l’edizione primaverile del Romics 2018, fiera del fumetto, cinema, animazione e games che si terrà alla Fiera di Roma dal 5 all’8 Aprile. Sotto l’abile direzione artistica di Sabrina Perrucca più di cento eventi sono programmati nell’arco dei quattro giorni, sparsi nei cinque padiglioni, tra ospiti, mostre e premiazioni che spaziano dal doppiaggio al fumetto d’autore.

Interviene Pietro Piccinetti, unico amministratore della Fiera di Roma, annunciando che questa edizione della fiera avrà per la prima volta una madrina: l’attrice Flora Canto, che ha mostrato sincera ammirazione per chi, ogni anno, coltiva la passione del cosplay al Romics. Piccinetti, ringraziando i colloboratori del Romics, il team Castelli Animati e la Regione Lazio, inoltre dichiara “Romics è divertimento, passione, gioco, travestimento, ma anche arte e cultura. Nel corso degli anni sempre più sono venuti sviluppando questi aspetti, e anche questa edizione sarà un appuntamento ricco di contenuti. I giorni in cui con apprensione leggiamo su giornali numeri terrificanti a proposito del femminicidio, viene uccisa una donna nel mondo ogni 60 ore, e dall’inizio dell’anno in Italia 18 donne sono stata uccise“, introducendo così uno dei temi chiave di questa edizione, ovvero la figura della donna.

Pietro Piccinetti
Pietro Piccinetti alla presentazione del Romics 2018

Donne che disegnano donne: non solo principesse è infatti uno delle mostre-evento di punta nella Comics City della 23ª edizione del Romics. L’evento è organizzato da Arianna Rea, in collaborazione con la Scuola Romana di Fumetto con la partecipazione di alcune colleghe ospiti come Giada Perissinotto, Elena Casagrande e Yoshiko Watanabe. Lo scopo del progetto è quello di sdoganare l’ide che una donna illustratrice produca solo opere indirizzate ad un pubblico femminile, portando esempi di donne che lavorano su prodotti per entrambi i sessi, come ad esempio la DC Comics.

Occhi di Gatto Romcis
Un’illustrazione di Occhi di Gatto

Uno dei Romics d’Oro di quest’anno vanno a Tsukasa Hojo, per la prima volta in Italia, mangaka innovatore e creatore di City Hunter, Angel Heart e Occhi di Gatto, celebre serie degli anni ’80 con protagoniste tre sorelle ladre d’arte, opera che ha segnato un’intera generazione. Il secondo Romics d’Oro invece è per Massimo Rotundo, artista poliedrico che ha spaziato dal campo del fumetto fino alla body-art. Co-fondatore della Scuola Romana del Fumetto, lavora regolarmente su Tex e proporrà al Romics un’esibizione che lo vedrà cimentarsi nella creazione di un acquerello di dimensioni pantagrueliche. Il terzo e ultimo Romics d’Oro, ma non per importanza, va invece a Martin Freeman: attore britannico famoso per aver recitato in Sherlock, Lo Hobbit, Guida Galattica per Autostoppisti e molti altri. In fiera presenterà Ghost Stories, film che lo vede protagonista di cui è programmata l’uscita questo 19 Aprile.

martin-freeman-romics
Martin Freeman

Una particolarità del Concorso Libri a Fumetti di questa edizione, dedicate ad opere edite nel 2017, è un’allestimento con tutti i libri partecipanti, completamente fruibile al pubblico del Romics. Saranno presenti varie mostre tra cui materiale di produzione di Gangs of New York, di cui Massimo Rotundo è lo sketch artist. Un’ulteriore mostra presenterà le opere del concorso organizzato dal MIUR Linguaggio dell’immaginario che ha visto la partecipazione delle scuole, dalla materna fino ai licei; proposti progetti di fumetti, ma anche animazione e videogiochi.

Tra gli ospiti del cinema abbiamo Frank Matano, con il suo nuovo film Tonno Spiaggiato. La Universal sarà presente con un panel su Jurassic World, Il Grinch e Obbligo o Verità. Attesissimo l’evento che riguarderà la resa cinematografica del celebre fumetto la Profezia dell’Armadillo del fumettista romano Zerocalcare. Legato al cinema, l’undicesima edizione del Gran Galà del Doppiaggio: tra i premiati Nanni Baldini, epico doppiatore noto per aver dato voce a Stewie dei Griffin.

Non manca l’area dedicata al mondo dei videogiochi, con la collaborazione di Euronics, Microsoft, Ubisoft, Sony, Warner e l’immancabile fondazione Vigamus. Sono previsti come ogni anno tornei di gaming di League of Legends, Overwatch, ma anche giochi da tavolo e carte collezionabili. Ospiti di questa sezione sono Favij e MATES, presenti rispettivamente Sabato 7 e Domenica 8 Aprile. In conclusione, l’attesa esibizione di Cristina D’Avena, cantante delle più popolari sigle dei cartoni animati degli ultimi vent’anni.

Cristina d'Avena al Romics 2018
Cristina D’Avena

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome