RomaFF13, Three Identical Strangers, recensione del doc su un terribile esperimento

Film-Three-Identical-Strangers

Il documentario Three Identical Strangers, di Tim Wardle, presentato alla Festa del Cinema di Roma, fa luce sul terribile esperimento condotto dalla Jewish Board of Family and Children’s Services sui gemelli e sulle famiglie adottive, in un film interessante, coinvolgente e profondo.

Una separazione

Il documentario Three Identical Strangers di Tim Wardle, presentato alla Festa del Cinema di Roma, racconta la storia di Edward Galland, Robert Shafran e David Kellman che nel 1980 scoprono di essere tre gemelli separati alla nascita, tutti adottati e cresciuti in famiglie diverse. Dopo essersi ricongiunti la loro storia diventa il caso mediatico del momento: i tre rilasciano continuamente interviste, sono ospiti fissi dello Studio 54 e vengono contattati da Madonna per comparire in un suo film. Molti anni dopo la scoperta fatta dai tre fratelli innesca altri eventi che portano alla luce un terribile e straordinario segreto.

Esperimenti su esseri umani

Inquietante, avvincente ed e emozionante. Il documentario di Tim Wardle fa riflettere sul concetto di ereditarietà attraverso la straordinaria storia dei tre gemelli, una delle tante famiglie e dei tanti bambini coinvolti in questo gioco perverso. La dinamica dell’esperimento, le conclusioni e le motivazioni non sono del tutto chiare. L’unica cosa certa è che qualsiasi risultato si sia raggiunto, non giustifica l’utilizzo di esseri umani, di bambini, così come di genitori adottivi che forse, se non fossero stati sottoposti a questo tipo di test, avrebbero potuto evitare di vivere sensazioni che li hanno devastati. Non si può sapere, certo, ma è possibile.

Three-Identical-Strangers
Edward Galland, Robert Shafran e David Kellman

Una verità sepolta

Three Identical Strangers da una vicenda privata fa luce su una realtà tanto incredibile quanto inaspettata. Dalla probabilità di ritrovarsi, agli studi che sono stati fatti per arrivare a conclusioni che adesso fanno parte della nostra quotidianità… fino alle vite distrutte o migliorate delle persone che facevano parte, ignare, di questo esperimento. Senza contare tutte quelle che ne sono ancora all’oscuro. La risposta che il dottor Neubauer si dà con questo studio non valeva la vita di decine e decine di coppie di gemelli. Per quegli anni la scoperta di quanto i geni e l’educazione impartita dai genitori influenzi la personalità, il carattere e la vita dei figli, probabilmente è stata un traguardo, ma a quale prezzo?

Dal privato al pubblico, fino all’universale

Tim Wardle pone al centro del film la vicenda dei tre ragazzi, la sorpresa e l’inquietudine di questa scoperta, l’attenzione dei media e il loro desiderio, forse forzato, di essere uguali. Di essere i tre gemelli che si sono ritrovati dopo 19 anni. Ma dietro tutto ciò c’era un segreto che ha condizionato le loro vite, che gli ha fatti sentire delle cavie da laboratorio, che porta a chiedersi: e se non fosse successo? Come sarebbe stata la loro vita in circostante diverse, normali e non prestabilite da medici che tentavano di fare la scoperta del secolo? Rimarrà un mistero sepolto, come il reale studio fatto su questi gemelli, il perché non sia stato pubblicato, se ci sia ancora altro di non detto e di cancellato sui documenti che i protagonisti del film sono riusciti a leggere.

Three-Identical-Strangers-attori
Edward Galland, Robert Shafran e David Kellman in una scena del dilm di Madonna

Struttura classica

Il documentario Three Identical Strangers alterna interviste dirette ai gemelli con quelle fatte negli anni ’80 quando i tre si erano appena ritrovati. Vengono intervistate molte altre persone: amici, medici coinvolti nell’esperimento, giornalisti, genitori adottivi e tutta la loro vita sembra essere stata ripresa, da quando avevano 19 anni fino alla scoperta di quello che si celava dietro il loro destino. A quanto pare nel 2066 sarà possibile saperne di più su quell’esperimento, sulle persone coinvolte, sulle motivazioni e se ci sono altre conclusioni, oltre a quelle già espresse, sperando che non sia troppo tardi per chi aspetta ancora di sapere la verità.

Three Identical Strangers, diretto da Tim Wardle, con Silvi Alzetta-Reali, Eddy Galland, David Kellman, Andrew Lovesey, Robert Shafran sarà distribuito da Universal Pictures.

Voto

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here